|

Accesso Utente

Ultimissime :

Briganti e Contrabbandieri, lo spettacolo continua dopo il grande successo di Vallesaccarda

di , Giovedì, 02 Gennaio 2014

L’evento ideato e andato in scena a Vallesaccarda, dopo il successo ottenuto venerdì, si pensa approderà in altre località d’Italia

Per ogni evento di successo c’è sempre un seguito. E’ così per “Briganti e Contrabbandieri _ musiche fuorilegge a sud di nessun nord”, che dopo aver ottenuto un grande successo di pubblico e di critica, ottiene anche numerose richieste per essere ospitato in più parti d’Italia. L’idea partorita da Gerardo Cipriano, lungimirante vicesindaco del comune della Baronia, con la direzione magistrale di Maurizio Gerardo Giannetta, non nuovo alla pianificazione e organizzazione di grandi eventi, ha visto la partecipazione di big della musica, quali Eugenio Bennato, Davide Van De Sfroos, Pietra Montecorvino, Mimmo Cavallo e Toni Santagata, e con la partecipazione straordinaria  Pino Aprile.

Uno spettacolo unico nel suo genere, musicale ma prima ancora culturale come già preannunciato dagli organizzatori, che ha visto in una sera ritrovarsi gli italiani “mai fatti” fino ad ora. E così è stato. Sul palco gli artisti, ad ascoltarli una platea di gente proveniente da più parti d’Italia. Un viaggio musicato e raccontato, che partendo dalla storia reale degli avvenimenti che portarono all’Unità d’Italia, ha visto svilupparsi il concetto di coesione che dovrebbe essere di un popolo civile, ovvero l’unione al cospetto dell’ignoranza dei preconcetti e dei luoghi comuni che esistono tra Nord e Sud, che creano solamente divisioni. “Abbatterli vuol dire creare quei ponti necessari al suo raggiungimento, attraverso una rilettura oculata della memoria storica”, il leitmotiv coinvolgente, condiviso dai vari artisti, che ha saputo tenere inchiodati alle poltrone, per tutte le tre ore e mezza della durata, i duecentocinquanta astanti, che gremivano il piccolo Centro-Teatro Sociale di Vallesaccarda. Sul palco una scenografia d’altri tempi con i cimeli, originali dell’epoca, della sezione “brigantaggio” del vicino Museo Etnografico “B.Tartaglia”, eccezionalmente prestati alla serata. Migliaia le richieste di prenotazione pervenute, per un evento sold out già da diverse settimane antecedenti la data. Per chi non ha potuto accedere alla struttura, per via della capienza limitata, o per chi ha voglia di rivivere l’evento, gli organizzatori hanno annunciato la prossima realizzazione anche di un dvd per sopperire a tale problema. Ma nel frattempo si sono moltiplicate le richieste di ospitare lo spettacolo anche fuori Vallesaccarda, grazie alla critica ma anche alla viralità dei post e dei commenti sui principali social network di utenti presenti venerdì sera: numerose quelle pervenute da Napoli e più in generale da tutto il sud, anche se non sono mancate quelle dal nord. Per ora la produzione non si è ancora pronunciata sull’evento, ma non ci sorprenderemmo se in futuro la grande macchina organizzativa che si è mossa in questo evento avvalendosi anche della collaborazione della agenzia Mediamusic di Vallesaccarda e della BatEvents di Como, si muoverebbe affinchè il tutto possa accadere.

Un evento, dunque, che ha visto l’approvazione e l’appagamento degli spettatori prima e degli utenti poi, che hanno sicuramente fatto proprio il messaggio di fondo e che hanno apprezzato pienamente l’idea di un’amministrazione e di un gruppo di persone che da anni si prodiga con immenso successo nella realizzazione di grandi eventi capaci di richiamare l’attenzione nazionale del grande pubblico su questo piccolo angolo d’Irpinia.


Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!