|

Accesso Utente

Ultimissime :

Campionato Calcio a 5 OVER 35 - 15^ giornata

di , Venerdì, 07 Dicembre 2018

La cronaca di alcune partite del Campionato Amatoriale OVER35 Calcio a 5 Città di Ariano in corso ad Ariano. A cura di Antonio Guarini.

15^ Giornata (06 dicembre 2018)

  • REALE MUTUA (neri) vs  BAR REGINA (rossi) 2-3

Il primo incontro della 15.a giornata del Campionato Calcio Over 35 – Ariano giocato al campo Stillo è stata una vera e propria battaglia. Bar Regina si è imposto per 3-2 su Reale Mutua. Due squadre solide, che fanno della fase difensiva il proprio punto di forza e che hanno dato vita ad una partita incerta fino all’ultimo istante di gioco. Reale Mutua deve fare a meno di Terranera. Di contro Bar Regina si presenta al gran completo, anche se Molinario, Gargiulo e Iannarone scendono in campo con qualche minuto di ritardo. Bar Regina a inizio match risentono di queste momentanee assenze e va sotto nel punteggio. Reale Mutua si porta in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Schiavo. Reale Mutua insiste e sfiora il raddoppio con Masuccio, sul quale è bravo Solmita. Gol solo rimandato, perché in chiusura di tempo è Di Nardo a raddoppiare per Reale Mutua. Bravo il numero 7 a toccare il pallone quel tanto che basta a battere Solmita. Proprio allo scadere del primo tempo arriva il primo gol di Bar Regina: Schiavo si riscatta e con una classica puntata batte Pratola. Intanto Bar Regina deve rinunciare a Savignano, fermato da un problema muscolare. In apertura di secondo tempo arriva il pareggio di Bar Regina. Un altro autogol, stavolta a vantaggio dei rossi. Gargiulo calcia forte in mezzo da corner e il pallone sbatte sulla schiena di un avversario e batte Pratola. L’inerzia del match ora è per capitan Molinario e compagni. Gargiulo ci prova, ma Pratola è sempre attento. A dieci minuti dalla fine arriva il gol-partita. Ancora Gargiulo calcia forte, Pratola devia proprio sui piedi di Iannarone che da pochi passi insacca senza difficoltà. Reale Mutua prova a reagire, ma Solmita è attento sul sempre pericoloso Di Nardo e il match finisce con la vittoria di Bar Regina. Con questa vittoria Bar Regina va a quota 28 punti, mentre Reale Mutua resta fermo a 23.

Migliore in campo Reale Mutua: Antonio Scaperrotta. In una partita in cui le difese sono state migliori degli attacchi c’è da premiare i difensori. Scaperrotta è stato praticamente perfetto in retroguardia per i suoi. Bar Regina ha in squadra attaccanti difficili da controllare, ma lui fa sempre buona guardia lasciando solo conclusioni da fuori area agli avversari. Nel finale di partita tenta di dare una mano anche in attacco, ma la squadra è in debito d’ossigeno dopo il gran primo tempo giocato. Ma il risultato finale non intacca la grande prova offerta dal numero 6 in maglia nera. 

Migliore in campo Bar Regina: Aldo Molinario. La sua assenza iniziale si fa sentire. Eccome. Senza di lui manca il punto di riferimento in difesa per Bar Regina. Spinto dalla foga della rimonta nel primo tempo si spinge anche in avanti, lasciando qualche spazio di troppo agli avversari. Nel secondo tempo è praticamente perfetto, tanto è vero che Reale Mutua nei secondi 30 minuti di gioco non segnerà neanche un gol. Insieme a Solmita è la ragione per cui i rossi hanno una delle migliori difese di tutto il torneo. 


  • INCONTRO (celesti) vs CARDITOGOMME (azzurri) 4-6

La seconda partita sul campo Stillo è stato il classico match a due volti. Alla fine ha vinto Carditogomme, con qualche sofferenza finale. Incontro si presenta in campo con le assenze di Iuozzo, Cardinale e Ciccone. I celesti hanno tra le loro fila il jolly Luigi Mazzarella, all’esordio nel torneo. Per quanto riguarda Carditogomme sono out Cuoco e Scaperrotta. Gli azzurri in porta hanno Chianca al posto di Michele DeStefano. Incontro comincia bene, Maraia scalda i guanti del portiere avversario con una bella conclusione dalla media distanza. Carditogomme sblocca il match con Serluca. Il suo tiro, complice una deviazione, batte Moschella. Gli azzurri insistono e colpiscono un palo con Borriello. E’ Santoro a raddoppiare per Carditogomme, azione personale e destro nell’angolino. Incontro rientra subito in partita, corner in mezzo e sfortunata deviazione a battere Chianca. E’ solo un episodio, perché Carditogomme ricomincia a macinare. Capitan Sicuranza fa tris per i suoi, ancora una deviazione rende la vita difficile a Moschella. Un giro di lancette e Sicuranza segna la sua doppietta personale con un destro potente e preciso. La ripresa comincia come si era chiuso il primo tempo. E’ Della Paolera a segnare il quinto gol per i suoi, con un tocco di rapina ad anticipare il portiere avversario. A questo punto c’è calo psico-fisico di Carditogomme. Incontro accorcia con un bel destro rasoterra di Alessandro Lo Conte. Il 6-2 segnato ancora da Santoro, ribattuta in rete dopo corta respinta di Moschella, sembra chiudere il match. La coppia celeste Maraia- Alessandro Lo Conte non si arrende. E’ Mirko Lo Conte a segnare il terzo gol per i suoi, da pochi passi dopo una bella parata di Chianca su Maraia. E’ proprio Maraia a gonfiare la rete, gran destro a incrociare che non lascia scampo a Chianca. Incontro tenta l’assalto finale, ma è troppo tardi e la vittoria va a Carditogomme. Gli azzurri con questo successo salgono a 25 punti in classifica, mentre Incontro resta fermo a 17. 

Migliore in campo Incontro: Alfonso Maraia. Ci prova dall’inizio alla fine, offrendo spesso un appoggio ai compagni sulle destra. Chianca gli dice più volte di no. Insieme ad Alessandro Lo Conte forma una buona coppia d’attacco, con un’intesa ancora da affinare maggiormente. Nel finale trova la gioia personale del gol. Meritatissimo dopo una prova generosa, sia in difesa che in attacco. Se i suoi tiri avessero avuto miglior sorte la partita avrebbe potuto prendere anche un’altra piega. Sarà per la prossima volta.

Migliore in campo Carditogomme: Giuseppe Santoro. Fa tutto, e bene, quello che si chiede ad un numero 9. Lotta spalle alle porte, apre varchi per i compagni e segna. Due gol per lui da vero bomber. Il primo di potenza, il secondo da grande opportunista. Nel secondo tempo diventa il punto di riferimento offensivo per i compagni che forse si cullano troppo sui gol di vantaggio. Poteva segnare qualche gol in più, ma visto il risultato finale saranno probabilmente utili nelle prossime partite. Il torneo è ancora molto lung


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;