|

Accesso Utente

Ultimissime :

Campionato Calcio a 5 OVER 35 - 7^ giornata (recupero)

di , Martedì, 08 Gennaio 2019

La cronaca di alcune partite del Campionato Amatoriale OVER35 Calcio a 5 Città di Ariano in corso ad Ariano. A cura di Antonio Guarini.

recupero 7^ Giornata (07 gennaio 2019)

  • CARDITOGOMME (azzurri) – BERTINETTI INFISSI (granata) 4-4

Dopo la pausa natalizia torna il Campionato Calcio Over 35 Ariano. Nella serata di lunedì 7 gennaio al campo “ La Maddalena”, sono stati giocati due recuperi.

Il primo ha visto scendere in campo Carditogomme e Bertinetti Infissi.  Tra gli azzurri assente Scaperrotta, infortunato. Tra i granata assente Luigi Bevere, presente comunque a bordo campo a guidare i compagni. Al suo posto in campo il jolly Giulio Peluso, che sarà grande protagonista del match.  portiere di Bertinetti Infissi è Antonio Santosuosso, che però dopo pochi minuti di gioco deve lasciare il campo per un guaio al polpaccio. Al suo posto c’è Tedeschi, presente per il match successivo tra Essedi Point e Vanidad. Parte forte Bertinetti Infissi, che costringe Michele De Stefano a diverse parate. La più difficile su Fabrizio Caso a metà primo tempo, dopo la respinta di De Stefano il pallone si infrange sul palo. Il duello si ripete poco dopo ed è ancora De Stefano ad avere la meglio. E’ Peluso a segnare il primo gol del match, sfruttando un’azione corale e a farsi trovare pronto sotto porta. I granata insistono e colpiscono un palo con Guardabascio. Carditogomme sbanda e si salva grazie ai prodigi di De Stefano. Nel finale di tempo Bertinetti Infissi accusa un netto calo. Prima Santoro pareggia i conti con un destro che non lascia scampo a Tedeschi, poi è Giancarlo Sicuranza a portare in vantaggio gli azzurri con un preciso destro. Il secondo tempo si apre con l’ennesimo guizzo di De Stefano su Caso. Carditogomme segna ancora con Terence Serluca, palla recuperata e destro nell’angolino. Ancora il palo dice di no a Bertinetti Infissi, è Caso a colpire il montante della porta avversaria. La partita sembra chiudersi con il gol del 4-1 di Carditogomme, un tiro di Raffaele De Stefano trova una deviazione e batte Tedeschi. L’ultimo quarto d’ora è tutto di Bertinetti. Tanto che Antonio Cuoco e compagni in difesa devono salvare più volte, con interventi difensivi piuttosto complicati. Il 2-4 viene firmato da Guardabascio, che vince un rimpallo e segna a tu per tu con De Stefano. Pochi minuti dopo è Peluso a segnare un gran gol, di destro dopo aver caparbiamente recuperato un pallone a centrocampo. La sfortuna è di colore granata, quando Guardabascio colpisce un altro palo a De Stefano battuto. Il pareggio però arriva lo stesso, per merito di Peluso che di sinistro da l’esatta dimensione al punteggio del match. L’ultima emozione è per Carditogomme, ma Tedeschi è bravo a chiudere in uscita bassa su Sicuranza

Migliore in campo Carditogomme: Michele De Stefano. Se gli azzurri hanno cullato a lungo il desiderio della vittoria il merito è soprattutto suo. L’estremo difensore di Carditogomme ha parato tutto quello che si poteva parare, garantendo ai suoi la massima sicurezza tra i pali. Dove non è arrivato lui, sono arrivati a pali. Ma probabilmente se quei tiri avessero centrato lo specchio della porta, avrebbero trovati i suoi guanti pronti a neutralizzarli. Com’è accaduto per tutti i 60 minuti e oltre di gioco. 

Migliore in campo Bertinetti Infissi: Giulio Peluso. Piacevolissima sorpresa della serata. Schierato come jolly, trova subito una buona intesa con i compagni, diventando in fretta il centro di gravità permanente della manovra offensiva dei suoi. Con un po’ più di fortuna le sue giocate sarebbero potute valere anche più del pareggio effettivamente raccolto dalla sua squadra. Giocatore a tutto campo, da rivedere con piacere nel proseguimento del torneo. 


  • ESSEDI POINT (Verdi) – VANIDAD (fucsia) 4 – 3

Il secondo match della serata al campo “La Maddalena” ha visto Essedi Point battere Vanidad, in un match combattuto fino all’ultimo. Nelle file di Essedi Point assente Angelo Massaro, fermato da un attacco influenzale. Ben tre le defezioni per Vanidad, fuori: Renato Cardinale, Lorenzo Tiso e Domenico Manganiello. Come jolly per i fucsia presente Valentino Ferrarelli. Il primo squillo del match è dei verdi, che con Nicola Petrillo scheggiano la traversa con un bel destro dalla media distanza. E’ Vanidad a passare in vantaggio, con Salamone che con un pregevole esterno destro fa secco Antonio Tedeschi. Essedi Point reagisce subito allo svantaggio, con Luca Pierini che colpisce la traversa. Il pareggio dei verdi arriva di lì a poco con Emiliano Giorgini, che va in rete con un preciso sinistro. Pochi minuti e De Gregorio raddoppia per Essedi Point, tocco di destro a battere Lino Ferrarelli. Il primo tempo continua con i verdi che si fanno preferire. Nel finale di prima frazione è Ferrarelli a salvare su Giuseppe Cuoco. All’ultimo respiro Andrea Petrillo fallisce il pareggio per Vanidad, destro alto con il portiere avversario già a terra. Il secondo tempo si apre con un intervento miracoloso di Tedeschi su Salamone, quasi incredulo dopo non essere riuscito a superare il numero 1 dei verdi. Essedi Point si fa vedere con il solito Giorgini, che colpisce il palo. Il 3-1 dei verdi arriva grazie ad un bordata su punizione di Nicola Petrillo. Tedeschi continua a tenere abbassata la serranda, dicendo di no prima a Valentino Ferrarelli e poi a Daniele Colangelo. Il match si riapre grazie ad una sfortunata deviazione di Severino Sgobbo su tiro di Salamone. Il finale di partita riserva ancora emozioni. Andrea Petrillo si fa perdonare l’errore del primo tempo e firma il gol del pareggio, chiudendo un bel triangolo con un destro chirurgico. Finita? Niente affatto, perché Essedi Point trova la forza di andare ancora a segno. Gol decisivo firmato da Giorgini, su assist al bacio di Nicola Petrillo. Vanidad cerca un ultimo disperato assalto, ma Tedeschi è preciso e tempestivo in uscita sul solito Salamone

Migliore in campo Essedi Point: Nicola Petrillo. Comincia bene e finisce ancora meglio il match, con l’assist d’oro per Giorgini. Corre sulla fascia destra, incrociando spesso le lame con il cugino Andrea. Offre una prestazione continua, trovando anche la via della rete. È il polmone della propria squadra e la vittoria finale è il giusto premio per una serata di impegno e sacrificio. Come sempre quando scende in campo con la maglia verde di Essedi Point del resto. 

Migliore in campo Vanidad: Manuele Salamone. È il motore della squadra. Quando si accende lui, anche gli altri giocatori vengono trascinati dalle sue giocate. Trova la via del gol, dialoga con i compagni e si sacrifica quando ce n’è bisogno. Se Tedeschi è tra i migliori in campo della squadra avversaria, il motivo è da cercare nelle numerose iniziative offensive di Salamone. Nel finale tenta di regalare almeno un punto ai suoi. Non riuscendoci per poco. Molto poco. 

 


Commenti


Articoli Correlati

+

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;