|

Accesso Utente

Ultimissime :

Controllo del territorio, carabinieri denunciano 8 persone

di , Venerdì, 25 Gennaio 2013

Proseguono i numerosi servizi di controllo del territorio messi in atto ambito territorio di competenza del Comando Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano (Av) su disposizione dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino e tesi principalmente a contrastare il fenomeno dei reati in genere con particolare attenzione all’impedimento dei furti.

Durante tale attività, ambito territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano (Av), sono stati deferiti in s.l.:

  • quattro persone originarie della zona, rispettivamente di anni 17, 23, 25 e 26 per il tentato furto in concorso in quanto venivano sorpresi all’interno di fabbrica dismessa ubicata a ridosso della Valle dell’Ufita mentre tentavano di asportare tubi di rame mediante l’uso di ascia in acciaio, poi sottoposta a sequestro penale. Nell’immediatezza giungeva sul posto equipaggio della Radiomobile della Compagnia CC di Ariano Irpino (Av) che si poneva all’inseguimento dei soggetti che venivano bloccati dopo qualche chilometro da militari della Compagnia CC di Mirabella Eclano (Av) impegnati in servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale CC di Avellino;
  • due genitori, di anni 44 e 38, per mancata frequentazione scolastica dei due figli minori poiché da indagini svolte si accertava che gli stessi omettevano di far frequentare la scuola dell’obbligo mediante la falsificazione di referti medici;
  •  due soggetti pregiudicati, di anni 67 e 44, originari della provincia di Avellino, resisi responsabili del reato di abuso edilizio di un capannone di mq. 234 e volume di mc 796, asservito ad attività di autolavaggio;

Medesima attività:

  • in Montemiletto (Av) venivano intercettati due cittadini rumeni che si aggiravano con fare sospetto nei pressi di case isolate di campagne ubicate nello stesso comune. Dagli accertamenti emergeva che gli stessi, un uomo e una donna pregiudicati di anni 47 e 35 e domiciliati presso campo nomadi di Napoli-Gianturco, si trovavano in zona senza saper giustificare la loro presenza e pertanto, a loro carico, dopo i rituali accertamenti, veniva inoltrata proposta di foglio di via obbligatorio. Inoltre l’uomo veniva deferito in s.l. in quanto soggetto allontanato dallo Stato Italiano, rientrava nel territorio nazionale senza speciale autorizzazione del Ministero dell’Interno.   
  • In Prata P.U. (Av) due giovani, entrambi di anni 21, venivano sorpresi con sostanza stupefacente del tipo hashish (sottoposta a sequestro amministrativo) detenuta per uso personale e pertanto venivano segnalati in qualità di assuntori alla locale Prefettura.   

 


Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!