|

Accesso Utente

Ultimissime :

Della Paolera: "Bravissimi tutti. Orgoglioso di far parte di questo gruppo"

di , Sabato, 16 Maggio 2015

Grande soddisfazione nell'ambiente del Real Ariano dopo una vittoria sofferta e per questo ancora più bella come quella contro l'Artemisium. Un successo che rinvia ogni discorso di Promozione allo spareggio tanto atteso contro l'Accadia. Saranno quindici giorni di attesa e passione ma intanto ci si gode la festa.

Ed è raggiante ai nostri microfoni Massimiliano Della Paolera, allenatore in seconda della squadra arianese: 

"E' stata una partita difficile. Campo che ha impedito di giocare palla a terra come piace a noi e di mettere in pratica gli schemi provati in settimana. L'Artemisium, non potendoci affrontare a livello tecnico, ha provato a infastidirci e a mettere la partita sul piano della cattiveria. Loro hanno fatto una partita senza sconti e noi abbiamo dato il massimo". 

Alla fine è stata una prodezza a sbloccare il match e il vice-allenatore commenta così: "Grande Maraio che si è caricato sulle proprie spalle la squadra e ha realizzato una rete strepitosa, che ci conduce ora allo spareggio. La gara - continua Della Paolera - è stata tesa. Si respirava tensione fin dall'inizio e già tra i giocatori negli spogliatoi. Primo tempo nervoso, ma poi siamo riusciti a sbloccarla. Le occasioni ci sono state già nel finale di primo tempo con Meloro e poi nella ripresa siamo andati altre volte vicini al vantaggio".

Quando chiediamo se c'è stato un momento in cui ha pensato che i ragazzi non ce l'avrebbero fatta le sue parole sono queste: "Sì fino al 20' del primo tempo. Lì temevo il pareggio perché non riuscivamo a fare il nostro gioco. Poi ho visto che pian piano siamo venuti fuori, abbiamo iniziato a creare e ho iniziato a sperare di nuovo che avremmo fatto risultato. Poi, dopo il gol, abbiamo solo contenuto".

E ora lo spareggio: "Sì. Spareggio che certamente sarà difficile senza Marinaccio, Musto e Nicola Costanzo. Il mister però sicuramente studierà le mosse vincenti per avere la meglio. Sono convinto che siamo più forti dell'Accadia, ma loro sono una squadra molto quadrata con una difesa solida e difficile da infilare. Allo stesso tempo però c'è un appuntamento storico per noi. Una squadra arianese non vince da anni un campionato e nello specifico sono tantissimi anni che non arriva una vittoria di un campionato di Prima Categoria. Possiamo scrivere una bella pagina di storia nel calcio arianese e, personalmente, sarei orgoglioso di farne parte. Ringrazio tutti per il cuore che ci stanno mettendo in questa avventura e in questo progetto. Stiamo vivendo grandi emozioni e sono sicuro che arriveremo a grandi risultati".


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;