|

Accesso Utente

Ultimissime :

Federica Vozzella, la più giovane imprenditrice d'Italia

di , Domenica, 08 Marzo 2015

Guida la 'Desmon srl' di Nusco. Esporta il 90% della produzione. "L'azienda è come una famiglia" "Operai motivati a lavorare per il bene comune"
    
Il segreto del suo successo si condensa nel binomio capacità di gestione aziendale e sensibilità nelle relazioni umane.

Federica Vozzella è tra le più giovani imprenditrici d’Italia. In un momento di grave crisi del settore, è al timone della “Desmon srl” di Nusco, tra le poche industrie metalmeccaniche italiane che esportano il 90% dei prodotti all’estero. Passione, dedizione, innovazione e rapidità delle scelte sono il suo punto di forza.

“Le attitudini caratteriali e la formazione -afferma- sono determinanti per raggiungere e consolidare la leadership, in un periodo in cui anche le relazioni industriali risentono della congiuntura negativa. Nella qualità di direttore generale della “Desmon”, mi confronto continuamente con le maestranze, ed il mio orgoglio è aver conquistato la loro stima personale, stimolando il senso di responsabilità verso la nostra realtà imprenditoriale”-.

Con la sua fermezza, ma anche con il confronto, Federica Vozzella è diventata un punto di riferimento per le giovani imprenditrici italiane, mantenendo elevati gli standard produttivi, ma anche assicurando certezze in un periodo in cui pure le speranze sembrano vacillare.

“Fare impresa -continua- significa mettersi ogni giorno alla prova. L’esperienza sul campo favorisce la capacità di intuire le strategie opportune. E’ importante, tuttavia, la rapidità delle scelte, l’immediatezza delle decisioni, per imprimere un’accelerazione allo sviluppo non solo nell’industria, ma anche in altri settori economici”-.

Le relazioni esterne, non soltanto aziendali, sono, per l’imprenditrice, una fonte di arricchimento. “Sono convinta che la managerialità non si misura soltanto in azienda, ma anche nella banalità del nostro quotidiano -afferma- Sono convinta che la comunicazione, il dialogo costituiscano elementi importanti per la crescita individuale e del tessuto sociale. Credo che la relazione e l’organizzazione del lavoro rappresentino gli aspetti fondamentali per far sentire i propri dipendenti come membri di un’unica, grande famiglia. Il mio punto di forza, infatti, è aver suscitato negli operai ed impiegati di“Desmon” la consapevolezza di lavorare per il bene comune. Il futuro dell’impresa, secondo me, è positivo se propende non solo per la redditività economica, ma soprattutto per il miglioramento delle condizioni di vita della comunità in cui si opera”-.

Componente della Giunta Esecutiva di Confindustria, Federica Vozzella è impegnata nel creare una cultura d’impresa, proiettata a superare la stagnazione del mercato. “In Europa -conclude- si avverte il rallentamento della produzione, mentre nel nostro Paese non si registrano segnali di ripresa. Occorre una pianificazione di interventi mirati a stimolare le nuove generazioni alla nascita di imprese. La strada per lo sviluppo della nostra provincia passa anche per il cambiamento culturale, con il coraggio di impiantare attività idonee a  promuovere l’economia locale, garantendo un’occupazione stabile”-.

Articolo pubblicato sul numero Dicembre/Gennaio 2015 del periodico XD Magazine.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;