|

Accesso Utente

Ultimissime :

Lo Conte su questione trasporti, Amu e parcheggi

di , Lunedì, 04 Marzo 2013

da Lorenzo Lo Conte riceviamo e gentilmente pubblichiamo: 

Mi prendo la libertà di produrre una nota sull'argomento, di cui si parla molto in questi giorni sui giornali, in qualità di persona informata dei fatti avendo io ricoperto il ruolo di Assessore per un anno nell'attuale amministrazione ed essermi occupato anche personalmente dell'argomento AMU/PARCHEGGI.

Durante le 2-3 settimane di assenza dell'Assessore Leone dovuta alle conseguenze di un incidente stradale il sottoscritto si occupò di inquadrare il problema del parcheggio calvario con il suo completamento e collaudo e quindi del suo affidamento in gestione all'AMU. 

Impiegai circa 3 settimane per ottenere dai Direttori dei Lavori  Ingegneri De Maio e Caputo i computi metrici per completare tutti i lavori, compresi quelli prescritti dai Vigili del Fuoco, per poter poi procedere al collaudo amministrativo dell'opera (avevo contemporaneamente incontrato preliminarmente il Presidente della competente Commissione). 

La somma occorrente per completare tutti i lavori e dotare il parcheggio di Casse Automatiche e sistema di gestione e controllo computerizzato risultava essere di circa euro 80.000,00. 

La somma invece già disponibile che verificavo essere nelle casse del Comune ammontava a circa Euro 230.000,00 (!) come risultante dai dati forniti dal Dirigente dell'Area Finanziaria.

Incaricai pertanto il Responsabile del Servizio Patrimonio di preparare gli atti  necessari affinchè la Giunta potesse deliberare l'esecuzione dei lavori. 

AMU
Nel frattempo, inoltre, il sottoscritto aveva, come era naturale fare, proposto all'AMU spa, nella persona dell'allora presidente Avv. Pasquale Giovannelli, di perfezionare una convenzione COMUNE/AMU SPA per la gestione dei parcheggi stessi (incautamente lo annunciai anche sui giornali).

Ciò andava a soddisfare – oltre all’obbligo di atti dovuti da parte degli amministratori -  due importanti esigenze, con grandissimi vantaggi per le Casse del Comune e per quelle dell'AMU spa, notoriamente vuote: 1) si assicurava la massima funzionalità dei parcheggi, la corretta gestione, il controllo costante grazie alla presenza di personale dedicato; 2) si andava a realizzare un introito indispensabile e vitale, soprattutto per l'AMU spa ed i suoi dipendenti. A fronte di un servizio pulito e di qualità offerto finalmente ai cittadini prevedevo infatti un introito minimo di circa 500.000,00 Euro all'anno. Ben 400.000,00 Euro in più della somma (100.000,00 euro) che, invece il Comune introitava dai grattini ed offrendo  in cambio ai cittadini solo disordine e disagi.

Dividendo tali risorse tra AMU SPA e COMUNE entrambi avrebbero beneficiato di ben 250.000,00 euro aggiuntivi per i propri bilanci ed offerto alla Città un servizio moderno ed efficiente.

Ebbene, nonostante le urla ed i litigi nelle sedute di Giunta ed in quelle di maggioranza, non riuscii a produrre l'effetto sperato; e nonostante anche le gravi difficoltà da parte dell’AMU spa che paventava finanche la riduzione di personale. Tutti si professavano difensori dell’azienda municipalizzata e dei dipendenti…ma ai soliti proclami non seguiva nessun atto concreto. Il sottoscritto non ebbe nessuna collaborazione e consenso, a partire dal Sindaco (massimo esponente della Giunta) per finire all’ultimo degli Assessori.

Ripensandoci...che questa Amministrazione volesse o potesse "fare qualcosa" per questa città...era solo una mia illusione, ho dovuto col tempo ammetterlo anche con me stesso.

Non riuscivo a crederci ma a distanza ho, mio malgrado, dovuto constatarlo: questa amministrazione e quella precedente (ho "appurato" che ha un'unica “radice”) non hanno avuto nè hanno tuttora alcuna intenzione di lavorare per il bene della Città. La maggior parte delle opere sono ferme senza alcun motivo, il Centro Storico è abbandonato a se stesso volutamente, le periferie ancora peggio: immondizia, buche, illuminazione fatiscente, discariche volanti.

I commercianti di Ariano sono stati sistematicamente "svenduti" favorendo gli insediamenti della Grande Distribuzione tutti a Mirabella Eclano, impedendo ostinatamente  insediamenti  e sviluppo ad Ariano.  E' ridicolo assistere alle "commedie" di diversi amministratori che continuano a professarsi "difensori" del centro storico mentre rifiutano, dico rifiutano,  di redigere i Piani Urbanistici,  preferendo spendere i soldi dei cittadini per feste e fuochi d'artificio.

Grillo M5S

Mentre milioni di italiani plaudono (e meno male) a Grillo che unisce un popolo attaverso la rete...i nostri professori, dottori ed ingegneri amministratori comunali ed ideologi...si sono rifiutati, dico ancora rifiutati, di spendere 30.000,00 euro per dotare il Comune di un Sistema Informativo appena decente preferendo spenderne 180.000,00 in spettacoli e concerti (ad Ariano questa amministrazione è riuscita a "battezzare" un “Assessore ai Concerti”).

Per dirla alla GRILLO... e per dar voce ai 3000 "grillini" arianesi:  TUTTI A CASA! Ma presto, per scongiurare ulteriori DISASTRI.

 

Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;