|

Accesso Utente

Ultimissime :

Servizio idrico carente, un piano del Comune per sopperire ai disservizi. Corsano: “Sfruttiamo anche le nostre sorgenti”

di , Lunedì, 18 Gennaio 2016

Un protocollo d’intesa tra Comune e Alto Calore, un controllo dei dispositivi di sfiato per evitare le eccedenze e lo sfruttamento delle sorgenti esistenti sul territorio per sopperire alle carenze. Il consigliere comunale Giuseppe Corsano illustra il piano dell’Amministrazione di Ariano Irpino per far fronte ai disservizi idrici che si registrano di frequente nella cittadina del Tricolle e che non dipendono dal Municipio.

“Nell’affrontare ed analizzare le legittime e aspre disapprovazioni di molti cittadini, per le quali peraltro né il Sindaco, né l'intera Amministrazione hanno una diretta responsabilità gestionale, il problema di questi disservizi che sicuramente in parte sono dovuti ad immancabili ed inevitabili guasti di alcuni obsoleti tratti di rete idrica, sono dovuti anche e soprattutto ad una deficitaria ed indispensabile verifica dei dispositivi di sfiato, da parte dell'azienda Gerente, necessari per espellere l'area presente nelle condotte, che aumenta proprio con le frequenti interruzioni, tanto che laddove vi sono ancora tubazioni in ferro fa aumentare rapidamente l'erosione, mentre per varie utenze può causare oltre che il danno della mancanza di acqua anche la beffa di dover pagare ingenti eccedenze, dovute – in alcuni casi - non al consumo di acqua ma al passivo sfiato delle tubazioni principali attraverso il proprio contatore dei consumi” .

Corsano spinge per “un protocollo d’intesa fra il Comune e l’azienda Alto Calore al fine di attivare tempestivi interventi di riparazione, che molte volte, alle puntuali e collaborative segnalazioni di guasti da parte di molti cittadini arianesi, si prolungano per periodi abbastanza lunghi tanto da far perdere quintali e quintali di acqua che vanno ad aggravare l'insufficiente quantitativo necessario per il fabbisogno giornaliero dell'intera utenza.

Naturalmente – continua il consigliere Corsano - tutto questo non può prescindere, compatibilmente con le risorse finanziarie, dall'impegno che il sottoscritto, il Sindaco e l'intera Maggioranza sta già mettendo in atto circa la progettazione e la preventivata spesa per la realizzazione di lavori di sostituzione di alcuni tratti della fatiscente condotta idrica esistente, parte dei quali già inseriti in alcuni progetti riguardanti il programma strategico delle Compensazioni Ambientali - Ciclo Integrato delle Acque (Collettori fognari di Manna e Cerreto), ma soprattutto l'individuazione di alcune importanti sorgenti sparse sul territorio arianese riguardo la provvista di acqua potabile per il fabbisogno della nostra città tra cui quella, davvero imponente, insistente presso la stazione di Pianerottolo che per quanto di mia conoscenza, se ben sfruttata, in accordo con l’Ente Ferrovie dello Stato che ne detiene l' appartenenza, può davvero soddisfare buona parte del Nord Est e, di conseguenza, liberare sufficienti quantitativi di risorsa idrica per tutte le altre zona della città di Ariano”.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;