|

Accesso Utente

Ultimissime :

Sottopassaggio via Cardito, ancora una volta ringrazieremo la Madonna?

di , Mercoledì, 08 Maggio 2013

Credo proprio che una “pezza” la metterà (ancora una volta) la nostra “Signora di Fatima”.

Avvilente è sapere che ormai dobbiamo affidarci al Divino, mi spiego: esiste da oltre un ventennio in via Cardito,  un  sottopasso ( costato alla collettività svariate centinaia di milioni di lire) che, doveva fungere da (salva vita) per i pedoni, infatti lo si  poteva attraversare senza  “zigzagare” tra le auto sulla pericolosa strada principale.

Purtroppo le “sagaci menti” di allora che  realizzarono il progetto, non avevano pensato la cosa più importante, quale? Far capire alla gente che tal creazione non era un “Vespasiano, un Lupanare, un immondezzaio” ma solo un  tunnel pedonale di transito. No, gli allora “creator” di tal geniale opera, “pilatescamente” se ne lavarono le mani e lasciarono ai posteri la soluzione del problema.

Questo era il passato, ma veniamo ad oggi. Qualche timida prova (onor del vero) l’anno scorso è stata fatta, l’assessore alle periferie di Ariano Irpino (tampinato) continuamente da richieste di intervento per tenere pulito il sottopasso, riusciva di tanto in tanto a farlo ripulire, poi, circa un anno fa, accadde l’irreparabile!

Il piccolo autobotte usato per ripulire il sottopasso si ruppe...da allora siamo tornati indietro di decadi, il famigerato sottopasso e ridiventato lo scempio di allora.
Alla mia mensile,assillante domanda sulla sorte dell’autobotte , la risposta da parte dell’assessore è sempre la stessa: “è ancora in riparazione...” e qui, cari amici concedetemelo, iniziano a girarmi vorticosamente le (.....). Non offenda l’intelligenza altrui!!! Non credo, caro assessore che per riparare un “cavolo” di autobotte , dopo quasi un anno, stiamo ancora qui a parlarne, non credo che il Comune di Ariano Irpino non abbia neanche i soldi per riparare un mezzo comunale, (se così fosse, nel senso che non ci sono fondi nemmeno per questo), allora francamente caro assessore alle periferie, per il rispetto e la simpatia che nutro verso di lei le dico, torni a casa, lei e quei pochi altri che hanno a cuore le sorti di Ariano Irpino.

Il fare ammenda sul proprio operato oppure sull’impossibilità di farlo per mancanza di mezzi, la riscatterebbe agli occhi di tutti. Le mie, sono parole pesanti mi rendo conto ma,  le ho scritto questa epistole proprio perchè conoscendola, so che terrà conto di questo e che presto, potremo parlarne direttamente anche in un pubblico dibattito.

Cari amici quel che dovevo dire, l’ho detto ma, non temete, ancora una volta il sottopasso verrà ripulito son sicuro nei prossimi giorni, non perchè l’autobotte è stato riparato, ma solo perchè tra pochi giorni in rione Cardito avrà inizio la consueta festa in onore di Nostra Signora di Fatima e, come voi tutti sapete ,i miracoli (almeno per ora) sono ancora appannaggio, solo di Santi e Madonne.

Devotamente vs Big wave.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;