|

Accesso Utente

Ultimissime :

Vorrei sapessi che... i consigli dell'esperto

di , Lunedì, 07 Ottobre 2019

Ben ritrovati all’appuntamento settimanale con la  mia rubrica Vorrei sapessi che… il consiglio dell’esperto”. La scorsa settimana vi ho lasciati con l’argomento “bellezza”, oggi faremo un viaggio alla scoperta della grafologia.

Volete sapere cos’è? Scopriamolo insieme alla grafologa dott.ssa Pamela Cappelluzzo.

Dott.ssa Cappelluzzo ci spiega brevemente cos’è la grafologia e a cosa serve?

“La parola grafologia viene dal greco e significa studio della scrittura. È una tecnica che presume di dedurre alcune caratteristiche psicologiche di un individuo, attraverso l’analisi della sua scrittura. La nostra grafia rispecchia il nostro essere, nasconde aspetti di noi stessi che non conosciamo  e ci svela lati di personalità inconscia. Una porta aperta verso il nostro ego più profondo”.

Chi di noi non si è mai incuriosito sul significato della propria grafia almeno una volta? Quali sono i campi di impiego di questa tecnica?

“I campi sono vasti, dipende dalla specializzazione. Ad esempio io sono anche perito calligrafo in campo giuridico. In pratica mi occupo di analizzare testamenti olografi , firme su documenti per stabilirne la dubbia autenticità nel corso di un processo”.

Torniamo alla psicologia, dalla scrittura si può davvero capire il carattere di un individuo?

“Quando scriviamo lasciamo traccia di noi stessi su una superficie, emozioni ma anche razionalità. Spesso si tende a  scambiare una brutta calligrafia con una cattiva personalità, ma non è sempre così. Non è detto che un modo di scrivere più bello visivamente rispecchi  necessariamente una bella persona. La scrittura cambia anche in base agli avvenimenti della nostra vita”.

Grazie alla dottoressa Cappelluzzo per averci “illuminato”anche su questo argomento. Appuntamento a lunedì prossimo.


Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!