|

Accesso Utente

Ultimissime :

Gioco d’azzardo, domani sul Tricolle l’unità mobile di contatto della Casa sulla Roccia

di , Lunedì, 11 Maggio 2015

L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino, già da tempo impegnata nelle misure di prevenzione per il contrasto della ludopatia, in collaborazione con l’Azienda Consortile per le Politiche Sociali, aderisce alla Campagna Nazionale sui Rischi del Gioco d’Azzardo, ospitando l’Unità Mobile del Centro di Solidarietà “La Casa sulla Roccia”.

Domani, martedì 12 maggio, dalle ore 15,00 alle ore 20,00 sarà presente sul territorio comunale, in particolare in Piazza Plebiscito, Piazzale Mazzini, Rione Cardito e Rione Martiri, l’Unità Mobile per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulle conseguenze locali, economiche e sanitarie connesse al gioco d’azzardo.

L’Unità Mobile sarà presente sul territorio di Ariano Irpino anche nei giorni di

  • venerdì 29 maggio,
  • giovedì 18 giugno
  • martedì 7 luglio 2015,

sempre dalle ore 15,00 alle ore 20,00.


Oggetto: Mettiamoci in gioco: Campagna Nazionale sui rischi del gioco d’azzardo.
Richiesta patrocinio per la manifestazione in programma ad Avellino il giorno 12/05/2015.  

Il fenomeno del gioco d’azzardo ha avuto negli ultimi anni uno sviluppo enorme nel nostro paese, registrando un fatturato annuo di circa 90 miliardi di euro (4% del PIL nazionale), ricavati da lotterie, slot machines, poker, scommesse e giochi di natura sempre più varia che in questi anni, a ritmi sempre più frenetici, sono stati immessi sul mercato.

In misura proporzionale alla crescita del settore, che ne fa la terza industria italiana, sono aumentati i costi sanitari, sociali, relazionali e legali del gioco d’azzardo: in mancanza di rilevazioni e ricerche epidemiologiche precise le “vittime” dirette del gioco d’azzardo – i giocatori patologici sono circa un milione mentre quelli ad alto rischio di dipendenza sarebbero circa tre milioni a fronte di 15 milioni di italiani che si dichiarano giocatori abituali.
Al fine di contrastare i rischi legati alla diffusione dell’azzardo nel 2012 è nata la Campagna Mettiamoci in gioco” – campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo.

La campagna è promossa da una pluralità di soggetti: istituzioni – organizzazioni di terzo settore, associazioni di consumatori, sindacati: Acli, Ada, Adusbef, Anci, Anteas, Arci, Associazione Orthos, Auser, Aupi, Avviso Pubblico, Azione Cattolica Italiana, Cgil, Cisl, Cnca, Conagga, Ctg, Federazione Scs-Cnos/Salesiani per il sociale, Federconsumatori, FeDerSerD, Fict, Fitel, Fondazione Pime, Fp Cgil, Gruppo Abele, InterCear, Ital Uil, Lega Consumatori, Libera, Rete della conoscenza, Scuola delle Buone Pratiche/Legautonomie-Terre di mezzo, Shaker-pensieri senza dimora, Uil, Uil Pensionati, Uisp.

Come in molte altre regioni, anche in Campania si è costituito lo scorso 9 ottobre il Coordinamento regionale della Campagna che vede la presenza a livello locale di istituzioni, organizzazioni del terzo settore, associazioni, sindacati provenienti dalle cinque province.
Il Coordinamento Campano si prefigge di concretizzare gli obiettivi della Campagna Nazionale tramite iniziative tese a:

  • Sensibilizzare l’opinione pubblica e la Istituzioni sulle conseguenze sociali, economiche e sanitarie connesse al gioco d’azzardo;
  • Interfacciarsi con gli enti Locali, il Governo Regionale e le Istituzioni al fine di sostenere lo sviluppo di politiche di regolamentazione del fenomeno del gioco d’azzardo;  
  • Svolgere attività di ricerca e studio sulla tematica, mirate ad elaborare strategie di sensibilizzazione e prevenzione del fenomeno a livello di popolazione generale e di gruppi specifici di popolazione.

Come  primo impegno pubblico  teso a promuovere le sue iniziative sul territorio regionale,  il Coordinamento Campano di Mettiamoci in Gioco ha organizzato lo scorso novembre un primo Convegno,  organizzato insieme al Comune di Napoli e a Legautonomie, presso il Maschio Angioino  – Antisala dei Baroni-  sul tema : “Istituzioni, Associazioni, Persone: in campo contro il gioco d’azzardo patologico” (v. programma allegato), in cui sono intervenuti il portavoce nazionale della Campagna, don Armando Zappolini,  e le realtà locali aderenti ad essa.

Successivi momenti di incontro e dibattito con le istituzioni locali sono stati organizzati nel mese di gennaio 2015 nella città di Caserta e di Salerno, con la finalità di operare un’azione di sensibilizzazione e di impegno politico sul tema dell’azzardo.

Sul territorio di Avellino, le Associazioni, Enti ed Istituzioni che hanno aderito alla Campagna si sono incontrate per concretizzare un piano di attività volto a sostenere e divulgare la campagna di promozione sociale.

In primo luogo le Associazioni si stanno impegnando nella divulgazione del “Manifesto per la legalità”, tra i sindaci dei Comuni della Provincia. Tale iniziativa, promossa dalla Scuola delle Buone Pratiche, mira a creare una rete di Sindaci uniti per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo attraverso strumenti quali: la costruzione di reti territoriali; la formazione propria, degli esercenti e dei cittadini, consapevoli del ruolo insostituibile della cultura per conoscere e comprendere la portata e le conseguenze del gioco d’azzardo e costruire nuovi atteggiamenti di legalità; l’impiego di tutti gli strumenti disponibili per contrastare il gioco d’azzardo con cui si ritiene di poter intervenire (Statuti comunali, Piani di Governo del Territorio con norme specifiche per le sale gioco, regolamenti di Polizia locale, del Commercio, della Pubblicità, delle Sale gioco; ordinanze  basate sulla necessità di proteggere i più deboli e garantire la sicurezza urbana; controlli della sulle sale gioco e su coloro che le frequentano,  ai fini della prevenzione nei confronti della malavita organizzata; strumenti e modelli operativi informatici per conoscere sempre meglio  il territorio e i fenomeni che vi si manifestano).

In Italia il Manifesto per la legalità è stato firmato da oltre 600 Comuni ed in Campania i capoluoghi di Provincia di Salerno, Caserta e Napoli hanno avviato l’iter legislativo per la sua sottoscrizione, seguendo l’esempio dei Comuni di Agropoli (SA), Buonabitacolo (SA), Eboli (SA), Fisciano (SA), Francolise (CE), Maddaloni (CE), Montecalvo Irpino (AV), Monte di Procida (NA), Monte San Giacomo (SA), Oliveto Citra (SA), Piano di Sorrento (NA), San Martino Sannita (BN), San Nazzaro (BN), Sant’Anastasia (NA), Vallo della Lucania (SA), Venticano (AV).

È stata, quindi, formalizzata la data del 12 maggio 2015 per la realizzazione di un evento in cui possa trovare ampio spazio il tema della sensibilizzazione, a tutti i livelli, sui rischi del gioco d’azzardo e della prevenzione della dipendenza. Sarà organizzato un convegno aperto alla cittadinanza, in cui il Sindaco potrà ufficializzare e formalizzare l’adesione alla Campagna con la sottoscrizione del “Manifesto per la legalità”; è previsto inoltre un intervento tecnico sul fenomeno e la presentazione delle iniziative che gli Enti promotori dell’evento stanno portando avanti. Avranno luogo delle iniziative realizzate sia nel Comune di Avellino che in provincia, da parte delle Associazioni aderenti; verrà organizzata una Mostra d’arte pittorica, “Arte da Gioco”, a cura di Generoso Vella e Francesco Varricchio, in cui artisti locali contrappongono al gioco d’azzardo un messaggio positivo legato al gioco inteso in senso relazionale e tradizionale.
È prevista, inoltre l’uscita dell’Unità Mobile al fine di creare un punto di prevenzione ed ascolto al centro della città. In generale l’Unità Mobile Con-tatto de “La Casa sulla Roccia” è attrezzata per l’accoglienza e per i colloqui riservati a favore di persone con dipendenze patologiche, consumatori saltuari e giovani in situazioni di disagio. Essa garantisce sul territorio irpino l’attività di prevenzione primaria, secondaria e terziaria. Ha una propria équipe di riferimento, costituita da uno psicologo e 2 operatori OSA con svariati anni di esperienza nel settore ed è ufficialmente iscritta al Registro Area Programmi per le Dipendenze istituito presso il Servizio per le Dipendenze della Regione Campania (D.G.R. n.1936/07) al n. 92.

A tal fine, la Segreteria regionale del Coordinamento Campano Mettiamoci in Gioco alla S.V.:

CHIEDE

•    l’adesione della Sua Amministrazione alla Campagna nazionale, sottoscrivendo in quella data il “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo” quale concreta testimonianza dell’impegno dell’Amministrazione a regolamentare il gioco d’azzardo.

•    il sostegno alle attività che Enti e Associazioni promuoveranno in data 12 maggio p.v. con il patrocinio morale del Comune di Avellino alla manifestazione organizzata dalle Associazioni presenti sul territorio.

In attesa di un Suo cortese riscontro porgiamo i nostri più cordiali saluti

Avellino, 07/04/2015                     
                            
La Segreteria del Coordinamento Regionale di Mettiamoci in Gioco

Si allega:
a)    Presentazione dettagliata della manifestazione con il programma delle attività, firmata dalle Associazioni proponenti.


Immagine di Cittadiariano.it


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;