|

Accesso Utente

Ultimissime :

In trasferta soffriamo da matti. In casa, però, abbiamo creato una sorta di fortino. Pur vincendo una volta sola, l'Ariano davanti al suo pubblico è finora riuscito in prestazioni convincenti che lasciano sempre ben sperare per la salvezza. Prossimo impegno sarà contro il Faiano di mister Turco. Il club biancoverde rievoca i ricordi del 4-1 che nella passata stagione permise, a soli 90' dalla fine, ai biancazzurri allora allenati da Pirone di portarsi fuori dalla zona play out, mettendo le basi per la salvezza arrivata nel turno successivo all'ultima giornata. Sperando che questo precedente recentissimo sia di buon auspicio, andiamo a conoscere il nostro avversario.

La storia. Il Faiano è la squadra che rappresentativa uno dei due microcomuni che costituiscono il comune unico di Pontecagnano Faiano. In questo caso appunto Faiano. Nata in contrapposizione alla vecchia Polisportiva Pontecagnano (oggi, dopo varie vicissitudini, sostituita dal Real Pontecagnano, che non ne è la reale continuazione neanche in termini di colori sociali). Il Faiano per tutti gli anni Settanta ha rappresentato la frazione faianese nelle categorie minori del calcio regionale. La svolta negli anni Ottanta e precisamente nel 1981/82, quando la squadra biancoverde riesce a salire in Promozione (all’epoca come l’attuale Eccellenza). La permanenza dura poco, perché un ultimo posto nel 1983/84 riporta il Faiano in Prima Categoria. Ma già nel 1984/85 si torna nuovamente in Promozione. Altre due stagioni in Promozione, poi una nuova retrocessione. Il momento di gloria sembra finito, ma nel 1997/98 il Faiano riesce a tornare in Promozione, che però non è più il massimo campionato regionale dall’introduzione dell’Eccellenza. Il Faiano in questi anni riesce comunque a stabilizzarsi nella categoria fino all’eccezionale stagione 2003/04. In questa stagione, dopo un incredibile duello con l’Angri Soccer (da non confondere con lo storico US Angri), il club biancoverde vince il campionato di Promozione e sale in Eccellenza, tornando al massimo livello del calcio regionale. Il ritorno non è dei migliori, con la retrocessione senza appello già nel 2004/05. Dopo aver rischiato per due volte una clamorosa retrocessione, nel 2007/08 e nel 2008/09 il Faiano ottiene due ottimi secondi posti. Se quello del 2008 è però con ampio distacco dalla capolista, quello del 2009 è ottenuto per soli tre punti in meno rispetto ai salernitani del Baia 2006. I due secondi posti non scuotono l’ambiente, che l’anno successivo (2009/10) deve digerire un amaro settimo posto, ma in estate la sorpresa: presentata e accolta la domanda di ripescaggio. Il Faiano torna in Eccellenza. Stavolta il progetto sembra duraturo. Pur non disputando mai stagioni da ricordare negli annali del calcio, il Faiano, come mai nella sua storia, riesce stabilmente a salvarsi e a tenersi in vita nella categoria. Quella in corso è già la quarta stagione consecutiva nel massimo campionato regionale per i faianesi. Per loro è un record.

Non sarà una gara semplice. La classifica corta pone i nostri avversari a soli 2 punti dai play off e a soli 5 punti dai play out. Situazione che impedisce di capire il reale potenziale dei nostri avversari. A prescindere da tutto c'è un dato di fatto. Bisogna vincere

 

 


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;