Accesso Utente

“Ruote Bianche” insieme a “Medici senza Frontiere”

di , Mercoledì, 16 Gennaio 2013

E'  ufficiale: L'Associazione Irpina Auto-Moto Storiche “Ruote Bianche” nella sua mission può aggiungere l'importante motivazione di sostenere attraverso le sue iniziative l'associazione medico-umanitaria “Medici senza Frontiere”. 

Un arricchimento importante per un'associazione che partendo dalla passione per le auto e le moto d'epoca mira a valorizzare il patrimonio storico e culturale dell'Irpinia attraverso l'organizzazione di eventi come  “Regine ai Castelli”  e il “Circuito della Baronia”. Già con la pubblicazione di un bel calendario per l'anno 2013 dove magnifiche automobili vengono ritratte accanto ai monumenti più belli delle valle dell'Ufita, è iniziato il lavoro di raccolta fondi per la storica organizzazione umanitaria premio Nobel per la pace 1999. Buona parte del ricavato dalla vendita del calendario, infatti, sarà devoluto a Medici senza Frontiere, come pure la prossima edizione di “Regine ai Castelli” avrà questo ulteriore scopo oltre a valorizzare un vasto e tipico comprensorio territoriale quale l'Ufita. 

“Regine ai Castelli” si è svolto con grande successo ad Ariano Irpino, in Villa Comunale, per poi snodarsi attraverso un accattivante percorso in uno dei paesaggi più belli dell'Irpinia, quello della Baronia appunto. Molto più che un semplice raduno di auto e moto d’epoca. Regine ai Castelli è una manifestazione che scaturisce dalla passione dell'Associazione “Ruote bianche” in tema di auto e moto d’epoca, il titolo stesso esprime quanto e quale possa essere la considerazione ed il sentimento che spinge questi appassionati ad accostare il titolo di “regine” alle auto e moto di valore a quello dei “castelli” intesi come beni monumentali di valore storico - artistico. 

“Desideravamo aggiungere alle finalità culturali della nostra associazione- spiegano Francesco Paolo Finella ed Emilio Bilotta, rispettivamente presidente e vicepresidente di Ruote Bianche- anche uno scopo di alta beneficenza. Abbiamo fortemente inseguito l'abbinamento con Medici senza Frontiere e siamo riusciti in questo obiettivo. Naturalmente ci auguriamo nell'arco di questo anno di attività di riuscire a raccogliere un buon fondo da offrire in supporto a questa che è la più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico, impegnata in contesti di conflitto, catastrofe naturale e povertà dove sono soprattutto i bambini, purtroppo, a soffrire e che quindi sentiamo il dovere di aiutare in qualche modo”. 

 


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!