|

Accesso Utente

Ultimissime :

Mirabella Eclano, telecamere e controlli contro abbandono illecito di rifiuti

di , Giovedì, 16 Luglio 2015

Mirabella Eclano - E' la pratica più ignobile, e purtroppo anche la più praticata. Quella dell'abbandono illecito e indiscriminato di rifiuti nelle aree rurali e negli angoli incontaminati delle campagne eclanesi, ma incontaminati fino a quando non vengono appunto insudiciati dagli sversamenti abusivi e fuori legge di immondizia di ogni genere, si sta rivelando un'autentica piaga, specie d'estate.

Per porre allora un freno a questo malcostume diffuso l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Franchino Capone ha pensato, giustamente, di correre ai ripari e di adottare misure mirate a debellare e scoraggiare gli incivili di turno mediante un rafforzamento dei controlli sul territorio e l'installazione di apposite telecamere. Là dove non può l'occhio umano può, almeno si spera, quello elettronico. Alla luce poi dei continui ritrovamenti di discariche abusive gli amministratori, sollecitati pure dai proprietari dei fondi agricoli ubicati nelle immediate vicinanze delle pattumiere a cielo aperto create dall'inciviltà che dilaga, hanno ritenuto opportuno incentivare simili controlli territoriali con l'impiego del personale della Polizia Municipale e di telecamere sofisticate.

Un modo semplice ed efficiente per stroncare appunto un reato che dilaga a ridosso di coltivazioni pregiate e di una campagna salubre. Negli ultimi tempi infatti, proprio nella zona al confine tra Mirabella Eclano e Taurasi sono state scoperte, e denunciate, diverse discariche ricavate nelle immediate prossimità di vigneti o di appezzamenti agricoli coltivati dai legittimi proprietari che a loro volta sono tenuti a farlo presente, sempre previa denuncia, alle autorità competenti per evitare di incappare in spiacevoli sanzioni. Da qui la ferma presa di posizione dell'amministrazione locale di Mirabella di potenziare un servizio mirato a tutelare di più l'ambiente e nel contempo volto a mettere in guardia chi finora ha abbandonato dove capita rifiuti anche pericolosi e ingombranti rimanendo però impunito. D'ora in avanti non sarà più così, e i propositi manifestati dal sindaco Capone e dai suoi più stretti collaboratori daranno a breve i frutti sperati. In fondo, l'obiettivo che sta a cuore all'amministrazione è la difesa del patrimonio ambientale e di una filiera produttiva florida e competitiva, una filiera che non può essere certo minata e contaminata dall'inciviltà umana.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;