|

Accesso Utente

Ultimissime :

Nocerina, Palmese e Scafatese per la Vis, evitata la Turris. Derby contro Eclanese e San Tommaso

di , Venerdì, 29 Agosto 2014

Comunicati i gironi del prossimo campionato di Eccellenza, che vedrà protagonista la Vis Ariano. Girone non semplice con alcune “big”. Ci saranno la Nocerina, la Palmese e la Scafatese. Non ci sarà la Turris. Girone di diciassette squadre, quindi ognuna dovrà disputare un turno di riposo e chi riposerà per primo avrà la possibilità di iniziare la stagione con una settimana di ritardo. Due i derby contro compagini irpine: quello storico contro l’Eclanese, principale rivale del raggruppamento, e quello contro gli avellinesi del San Tommaso. Dal Sannio riecco i beneventani del Forza e Coraggio, che in tre anni sono già risaliti dalla Seconda Categoria all’Eccellenza. A queste si aggiungono tutte le squadre del salernitano e sei squadre del napoletano. Ma vediamole nel dettaglio.

Campagna (ufficialmente Città di Agropoli): si tratta ufficiosamente del Campagna, società di categorie inferiori, che ha rilevato il titolo del Città di Agropoli, nome con cui ufficialmente giocava fino alla passata stagione un’altra storica formazione campana, ossia l’Angri. Non trattandosi, dunque, più dell’Angri, bensì del Campagna, non siamo più di fronte alla storica rivale della nostra tifoseria.

Eclanese: la rivalità più forte del girone è questa, un vero e proprio derby contro i vicini di Mirabella Eclano, che nella passata stagione sono riusciti a salvarsi superando nei play out il Calpazio.

Faiano: è una delle due squadre di Pontecagnano Faiano presenti nel girone, reduce da un ottimo campionato come quello passato, in cui è arrivato a ridosso dei play off.

Forza e Coraggio: storia curiosa quella della squadra del quartiere San Modesto di Benevento. Nel 2008/09 termina la sua scalata riuscendo a raggiungere lo storico traguardo della Serie D. Qui disputa due ottime stagioni: nella prima perde la finale play off, in quella successiva avanza vincendo i play off del girone ma fermandosi nella prima fase dei play off nazionali. Nell’estate 2011 la società si adopera per la domanda di ripescaggio in Lega Pro, ma lo stadio principale della città (unico idoneo al calcio professionistico) è riservato esclusivamente al Benevento e non c’è alcuna possibilità per il Forza & Coraggio. Il presidente Taddeo si ribella e decide di non iscrivere la squadra neanche alla Serie D, ripartendo dalla Seconda Categoria. Dal 2011/12 a oggi ha già rapidamente scalato tutte le categorie, portandosi nuovamente in Eccellenza. Esempio virtuoso.

Gragnano (ufficialmente Libertas Stabia): dopo ben quattro anni di inattività, nell’estate passata è rinato il calcio a Gragnano, realtà che ha visto anche la Serie D. Nella stagione appena conclusa è arrivata sul campo la promozione dalla Prima Categoria alla Promozione dopo i play off, ma in estate nuovo colpo di scena. Viene infatti acquistato il titolo della Libertas Stabia e si sale addirittura in Eccellenza, sebbene con il nome della società acquisita.

Mariglianese: dopo un buonissimo campionato come quello appena concluso la Mariglianese si ripresenta, pronta a far bene

Massa Lubrense: il settimo posto nel campionato scorso ha caricato l’ambiente del club, che proverà a ripetersi e magari a migliorarsi

Nocerina: è il nome nobile del girone. Due anni fa in Serie B, la passata stagione radiata dal campionato di Prima Divisione di Lega Pro dopo l’intricata vicenda del derby-farsa contro la Salernitana. Sanzionata dalla FIGC e costretta a ripartire dall’Eccellenza.

Palmese: dopo due ottimi campionati, nella passata stagione la Palmese ha quasi rischiato la clamorosa retrocessione, salvandosi solo ai play out contro il Cicciano. Obbligatorio fare meglio.

Pro Scafatese: è la storica Scafatese, altro nome nobile del girone. Nel 2010, dopo anni giocati in Lega Pro, il fallimento che costringe a ripartire addirittura dalla Terza Categoria. Sul campo sale fino alla Promozione, ma proprio il campionato di Promozione non viene mai disputato perché nella passata stagione si fonde con il Montecorvino Rovella (il cui titolo intanto aveva fatto il giro della Campania tra le città di Campagna ed Angri, inteso non come l’Angri storico ma come ASD Angri). Quinto posto convincente, anche se sicuramente ha dato fastidio vedere la più giovane Virtus Scafatese salire in D.

Real Pontecagnano Faiano: altro club di Pontecagnano Faiano, che nella passata stagione ha chiuso secondo nel girone D di Promozione a soli 3 punti dal Valdiano. Poi ha vinto i play off del suo girone superando prima il Comprensorio Valcalore e poi la Giffonese, ma nello spareggio finale contro il Boys Fontanelle si è dovuto arrendere. Tuttavia in estate arriva il miracoloso ripescaggio, che vale il derby col Faiano in questa stagione.

Real Vico Equense: nella passata stagione era in Serie D con il nome di Real Hyria, cambiato in questa estate richiamando quello della città di appartenenza. La retrocessione è arrivata dopo uno sfortunato play out perso in casa contro i pugliesi del Grottaglie.

Sant’Agnello: conferma dopo il decimo posto della passata stagione

Sant’Antonio Abate: dopo la retrocessione di due stagioni fa, in quella passata è riuscito a salvarsi con dignità

San Tommaso: insieme a Eclanese e Vis Ariano è la terza irpina del girone, direttamente dal quartiere San Tommaso di Avellino. Arrivato terzo nel girone C di Promozione dietro Forza e Coraggio e Sporting Guardia, nei play off è uscito subito di scena sconfitto sonoramente in casa dal Montesarchio, ma il ripescaggio estivo ha premiato ugualmente il club avellinese, alla sua prima assoluta in Eccellenza.

Valdiano: dopo la straordinaria affermazione nel girone D di Promozione, il Valdiano si presenta al ritorno dopo molti anni nel campionato in Eccellenza.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;