|

Accesso Utente

Ultimissime :

“Willoke nelle Scuole”, esperienza all’Istituto Superiore Giuseppe De Gruttola

di , Mercoledì, 13 Aprile 2016

Willoke da qualche mese ormai, ha avviato un nuovo progetto formativo, presentato e promosso all’interno degli istituti superiori della città, “Willoke nelle Scuole”. Il progetto a seconda dei casi  è stato sviluppato sotto forma di incontri, workshop, lezioni e veri e propri corsi sulla street art, con il coinvolgimento di  artisti disposti a realizzare murales all’interno dei plessi scolastici.

“L’esempio è il miglior insegnante”, Willoke dialoga con le ragazze ed i ragazzi attraverso il loro linguaggio, senza troppe sovrastrutture, facendo vedere praticamente come si realizza un murales, quanto lavoro e studio c’è dietro ogni singola opera. Obiettivo fondamentale del progetto è sensibilizzare, ma soprattutto imparare a discernere tra arte e vandalismo, conseguentemente cerchiamo di inculcare  il rispetto per il bene comune. 

La street art entra nelle scuole come mezzo, non è solo una semplice decorazione. 

Nell’ambito di questo progetto, Willoke nelle scuole, è stato accolto con  grande interesse dall’Istituto d’Istruzione Superiore Giuseppe De Gruttola, dagli studenti stessi, ma soprattutto del Dirigente Scolastico Prof. Pietro Petrosino e i suoi collaboratori, molto attenti a quelle che sono le influenze  culturali e sociali, oltre all’operato didattico, si prodigano in maniera eccellente per la formazione extra-scolastica dei propri ragazzi.  

L’Istituto sito nel popoloso rione Martiri, comprende vari indirizzi: chimico, meccanico e agrario, alberghiero, elettronico ed elettrotecnico; praticamente tutti i futuri artigiani ed operatori dell’industria, dell’agricoltura e del settore terziario passano di qui. Sono stati i ragazzi stessi a contattare l’associazione di Street Art chiedendo  prima di intervenire con una presentazione di Willoke durante una loro assemblea d’istituto, per poi  realizzare un muro esterno adiacente alla palestra dove l’intervento è stato prima contestualizzato e poi realizzato. Il soggetto scelto raffigura  il simbolo contemporaneo dello sport per eccellenza, l’atleta giamaicano Usain Bolt

La street art non è solo outdoor, infatti sempre su richiesta dell’istituto e degli studenti, ad essere colorata da Willoke è stata anche una parete interna in prossimità del laboratorio di meccanica. Entrambi i murales portano la firma  dello street artist napoletano, Alex Shot coadiuvato da un altro writer, il cui nome d’arte è Waft. I murales sono stati un momento di aggregazione e di conoscenza con gli studenti che si sono avvicinati e incuriositi, hanno fatto domande ed espresso le loro opinioni. 

Ancora una volta Willoke impara da una nuova esperienza,  con la speranza che questi ragazzi possano essere i cittadini di domani con un’apertura ed una sensibilità diversa dalle precedenti generazioni. 

 


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;