Accesso Utente

Domenica in Villa Comunale Legambiente distribuisce gli imbuti per la raccolta dell'olio vegetale esausto

di , Venerdì, 21 Giugno 2013

Entra nel vivo la campagna di sensibilizzazione per la raccolta dell'olio vegetale esausto con il sistema del “porta a porta” nell'ambito del progetto “Life+Recoil” a cura di Legambiente, AzzeroCO2 e il Comune di Ariano, Assessorato all'Ambiente.

Domenica 23 giugno dalle 9,30 alle 13,30 in Villa Comunale ci sarà un gazebo informativo a cura di Legambiente Campania e dell'Ufficio Ambiente del Comune. Sarà distribuito materiale informativo sulla raccolta e il riciclo dell'olio utilizzato in cucina e soprattutto saranno distribuiti gli imbuti appositamente realizzati per facilitare la raccolta.

Il progetto, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Life+, vede il Comune di Ariano, insieme a solo un altro comune d'Italia, Castell’Azzara in provincia di Grosseto”,  protagonista di una sperimentazione finalizzata a creare e ottimizzare la filiera di raccolta dell’olio vegetale esausto mediante il “porta a porta” e l'utilizzo di un software innovativo per la tracciabilità e il monitoraggio dell’olio raccolto.  Si vuole, quindi, evitare la dispersione dell'olio nell’ambiente, fonte di inquinamento e sfruttarne, al contrario, il grande potenziale energetico mediante la cogenerazione.

L'invito, quindi, da parte dell'Assessore all'Ambiente, Manfredi D'Amato, alle persone interessate e realmente propense a raccogliere l'olio utilizzato per le fritture o l'olio di conservazione dei cibi in scatola come tonno, funghi e quant'altro, a recarsi in Villa comunale domenica mattina presso il gazebo appositamente allestito, per ritirare l'imbutino e per segnalare la propria adesione al porta a porta dell'olio esausto. Si punta a coinvolgere almeno le 5mila utenze del perimetro urbano.  

Il progetto Life+Recoil  fu presentato alla cittadinanza nel corso di una conferenza all'Auditorium comunale, lo scorso 23 maggio, alla presenza del Presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo e  suscitò grande interesse soprattutto da parte dei bambini delle scuole elementari e medie, sempre sensibili alle tematiche ecologiche. La stessa sensibilità ci si aspetta ora da parte degli adulti.

Per ulteriori info: www.recoveringoil.eu .



Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!