Accesso Utente

Eccellenza girone B: ultime cinque giornate, il rush finale

di , Lunedì, 09 Marzo 2015

Cinque gare alla fine, quattro per la Vis Ariano, due in casa e due fuori. Tre saranno scontri diretti da non fallire. Campionato combattutissimo, in cui abbiamo sprecato moltissime occasioni per metterci le spalle al sicuro, ma in cui possiamo ancora raggiungere l'obiettivo prefissato a inizio stagione. Ma facciamo un punto generale sul girone.

Salvezza e play out. E' la situazione che ci interessa da vicino. Partiamo da chi è tranquillo, o quasi. Obiettivo che può sostanzialmente considerarsi raggiunto per Mariglianese, San Tommaso, Faiano, Valdiano e Nocerina, che in teoria potrebbero anche giocarsela per il quinto posto data la classifica corta. Quasi fatta anche per il Sant'Antonio Abate, che si tiene a distanza di sicurezza dai play out. Solo la matematica rema contro questi club. La zona ad alto rischio parte dalla Palmese, solo a +3 sui play out e con il riposo ancora da osservare. A pari punti Massa Lubrense e Forza e Coraggio, ma i beneventani sono avanti negli scontri diretti e hanno già riposato. Campagna un punto dietro, ma con la paura di perdere a tavolino contro l'Eclanese (sconfitta che farebbe scivolare i granata a -4 dalla salvezza). Il Real Pontecagnano segue a ruota al terzultimo posto a -4 dalla salvezza. Poi ci siamo noi, che siamo a -6 dalla salvezza e -5 dalla prima posizione utile per giocare in casa i play out. Ma dobbiamo anche guardarci alle spalle. L'Eclanese è a -5 e a differenza nostra ha già riposato. Se poi dovesse anche ottenere i 3 punti a tavolino contro il Campagna, allora sarebbe a -2 e lì sarebbe davvero dura. Una serie di scontri diretti che non riguarderà solo l'Ariano risolverà ogni questione. Fare pronostici è impossibile. Troppa incertezza e imprevedibilità nelle contendenti.

Ma vediamo anche le altre zone della classifica.

Corsa alla Serie D. E' una sfida a due. Il Sant'Agnello ha perso solo una volta (tra l'altro contro di noi nel girone d'andata), è la miglior difesa ed è in vantaggio negli scontri diretti con il Gragnano. Eppure a guidare la classifica è il Gragnano con 3 punti in più. Il calendario sembra dare una mano però al club della penisola sorrentina, che da qui alla fine di proibitivo avrà solo la trasferta in casa della Palmese. Il Gragnano, invece, nelle ultime quattro gare avrà sfide insidiose: la trasferta contro l'Eclanese, che è tornata a sperare; il sempre sentito derby contro il Sant'Antonio Abate; la trasferta di Vico Equense; per finire con la sfida contro la Massa Lubrense, che presumibilmente arriverà con la salvezza non ancora acquisita.

Lotta ai play off. I play off restano in bilico. La Scafatese, terza, ha maturato uno svantaggio di 6 punti sulla seconda. Altri 4 e i play off saltano. Il Real Vico Equense è nella stessa situazione. Se i play off si dovessero giocare non è detto che il Vico Equense ci arrivi, visto che è a -6 dalla Scafatese, ipotetica avversaria in semifinale, e nelle ultime due giornate sfiderà il Gragnano che punta a salire in D e la stessa Scafatese, che in casa contro il club della costiera potrebbe avere il pass diretto per la finale play off. Praticamenta archiviata la pratica della prima semifinale. Chi perderà la corsa al primato tra Gragnano e Sant'Agnello si risparmierà al 99,9% la semifinale, visto l'enorme vantaggio sulla quinta.

Cinque giornate di grande tensione. Un girone incertissimo fino alla fine. Noi proviamo a fare la nostra parte.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!