Accesso Utente

“Fermate quel folle gioco che è il Parkour”, l’appello di un genitore arianese

di , Lunedì, 12 Gennaio 2015

Un nuovo pericolosissimo gioco sarebbe di moda tra gli adolescenti arianesi. Una pratica chiamata impropriamente Parkour, (che è invece un'attività ludico-sportiva praticata da adolescenti e da giovani negli spazi cittadini, consistente nel superare ostacoli architettonici di vario tipo con volteggi, salti e altre acrobaziche. n.d.r.). E’ quanto afferma con preoccupazione un genitore del Tricolle, Pino Monaco, nel gruppo facebook Decoro Urbano. Un appello, il suo, a genitori e comune ad intervenire subito per stroncare tale pratica.

“Sabato scorso intorno alle 18.30 in zona Calvario ho assistito ad una scena che mi ha gelato il sangue nelle vene. C'erano due ragazzine ed un ragazzino (14/15 anni) sopra al parcheggio coperto. Una ragazzina è salita in piedi sul muretto. La ringhiera in ferro le arrivava sotto il ginocchio, davanti a lei il vuoto. Ha iniziato a lanciare pietre giù rischiando di precipitare nel vuoto o di ferire persone con i sassi o cosa meno grave di danneggiare le macchine sottostanti. Un mio amico che si trovava lì ad alcuni metri da me, ha visto quello che stavo vedendo io e ha iniziato a suonare il clacson. Sono scappati ma io sono riuscito a fermarli e ad intimare loro di non farlo mai più, spiegando le possibili conseguenze del loro folle gesto. Parlando con i miei ragazzi e con altri loro amici di ciò che era accaduto, ho avuto la conferma che questa è una cosa che alcuni ragazzi fanno spesso. Anche quella di dimostrare di non avere paura e di camminare sopra al muretto sfidandosi e dimostrando di avere coraggio. Mi hanno riferito che proprio questa ragazzina giorni fa, stava cadendo giù e il suo amichetto fu preso da un sfogo di pianto . Cosa possiamo fare oltre che parlare con i nostri ragazzi? Cosa può o deve fare il comune?


Corsa, preparazione, coraggio e tanta incoscienza. Sono questi gli ingredienti necessari per poter praticare il Parkour, una disciplina che consiste nell'attraversare con acrobazie la città, sfidando altezze e ostacoli all’apparenza insormontabili. Il rischio di farsi male è elevatissimo, ma le immagini montate sul caschetto e pubblicate sul canale Youtube di Ampisound sono una vera iniezione di adrenalina che fa vivere allo spettatore l’emozione di un vero Parkour.


"Un brave viaggio tra le bellezze del patrimonio paesaggistico e architettonico della città di Ariano Irpino, accompagnati da un'insolita guida. Tre amici legati dalla passione del Parkour ci raccontano, a modo loro, i borghi e gli scorci più suggestivi della città. Passato e presente, tradizione e contemporaneità, si fondono in un approccio nuovo per la riqualificazione e la valorizzazione del territorio". (video di Roberto Sicuranza e Lorenzo Fodarella)



Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!