Accesso Utente

Ariano, Fausto Acernese tra gli Iron Man 2022: il Tricolle si conferma terra di grande sport

di , Martedì, 20 Settembre 2022

Impresa riuscita. Da 0 ad Ironman in 365 giorni. Lo voleva, ci ha lavorato per un anno esatto e ha portato a casa il risultato. 

Fausto Acernese è tra gli Ironman 2022

È stata definita “la più incredibile gara di resistenza al mondo” con 3,8 km di nuoto, 180 km in bici e una maratona di 42 km. Tutto in sequenza, tutto senza interruzioni

L’unica tappa italiana della competizione americana si è disputata a Cervia nella sola giornata di domenica 18 settembre.

Circa 7mila i partecipanti provenienti da oltre 80 Paesi.  

Fausto Acernese era nuovo a queste discipline e a questa impresa. Ha imparato ad allenarsi nel modo giusto nelle tre discipline, riuscendo a scongiurare problemi muscolari e infortuni mantenendo il corpo sano anche, e forse, soprattutto grazie all’alimentazione, suo vero cavallo di battaglia. 

Acernese 2

Biologo Nutrizionista Sportivo presso la Spa Incontro, il Dr. Acernese ha ribaltato le teorie in voga nel settore, partendo non dall’allenamento come si fa di consuetudine, ma dalla nutrizione. “Ho stilato dei programmi alimentari settimanali tali da potermi garantire il giusto sostegno: da una parte compensavo il dispendio calorico e dall’altro mi fornivo le forze e i nutrienti giusti per gli allenamenti e per evitare infortuni, overtraining, catabolismo. Tra massaggi, saune, docce ghiacciate e tante calorie ingerite- di media 4500 al giorno- sono riuscito in un tempo record a prepararmi e preservarmi fisicamente”.

Acernese 3

Ironman è stata, per Acernese, la prima gara della vita: zero competizioni di nuoto, zero di bici, zero di corsa. “Sono partito da zero in tutte le discipline. Per quanto fossi già uno sportivo, non avevo mai praticato triathlon, ho dovuto perfezionare la tecnica di nuoto, ho comprato la bici e ho cominciato a correre. Cose mai fatte prima. Mi sono prefissato un anno di tempo e così è statoCi tengo a precisare- ha continuato Fausto- che se qualcuno avesse in mente di provarci, ricordo che un Ironman Full Distance non si improvvisaChe sia chiaro, percorrere distanze simili, per un comune mortale, potrebbe essere davvero pericoloso. Il suo cuore infatti è tarato sui 41 battiti a riposo ed è stato sapientemente allenato per l’endurance estremo”.

 

Fausto, infatti, ha dovuto seguire quotidianamente allenamenti estenuanti, presso il Centro Sportivo Inn Sport, a partire dalle 6:00 del mattino: 3- 4 ore con picchi di 6-8 ore al giorno. Per intenderci in una settimana ha sostenuto le ore di allenamento che un atleta amatore sostiene in circa 3 mesi.

E alla domanda: qual è il suo motto, Fausto ci ha risposto deciso: “baso il mio percorso su una solida dose di disciplina, pertanto direi Se hai un obiettivo, finisci la gara”.

Acernese 4

Foto: Sportograf.com

 



Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!