Accesso Utente

Crescenzo Pratola, assessore alle finanze e vicesindaco del comune di Ariano, replica ai consiglieri di opposizione, autori del famoso pacco di Natale, il volantino, diffuso in diversi esercizi commerciali della città,in cui viene accusato di aver pesantemente messo le mani in tasca ai cittadini arianesi, con un consistente aumento delle tasse. Così Pratola:

“Il volantino è un attacco politico alla maggioranza, i consiglieri firmatari di questo documento devono spiegare come mai sono passati all’opposizione, prima, infatti, facevano parte della maggioranza,popolari per Ariano e Udc. E devono anche spiegare perché non hanno partecipato alla seduta di consiglio dello scorso 30 ottobre, quando si è discusso di variazione delle aliquote Imu. In quella circostanza i consiglieri avrebbero potuto proporre soluzioni alternative. Nel mese di ottobre è stato comunicato dal ministero delle finanze una ulteriore riduzione dei trasferimenti statali, che potevano, quindi, essere recuperati soltanto con le tasse che il comune è tenuto a imporre, principalmente l’Imu.Per sopperire a questo mancato trasferimento da parte dello stato siamo passati dal 4 per mille al 5 per mille sulla prima unità abitativa, che è quella che riguarda le fasce più deboli. Avremmo potuto portare l’aliquota fino al 6 per mille, ma abbiamo ritenuto tale incremento sufficiente a sopperire la riduzione del trasferimento statale. Nel volantino non è stato sottolineato che con le detrazioni previste per la prima fascia, il cittadino paga poco o nulla. Ammetto che si poteva fare di più per le imprese”.

 

Guarda il manifesto dell'opposizione




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!