Accesso Utente

Riforma della geografia giudiziaria, l’iniziativa degli avvocati arianesi

di , Martedì, 13 Agosto 2013

Si è tenuta questa mattina presso il Tribunale di Ariano Irpino una riunione del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati allargata a tutti gli iscritti, per fare il punto della situazione in ordine alla prossima entrata in vigore della c.d. "riforma della geografia giudiziaria".

Pur nella consapevolezza della estrema difficoltà di incidere sulle decisioni già prese, gli avvocati arianesi hanno ritenuto utile ed opportuno invitare il Governo a prendere in considerazione la proposta di costituzione di un secondo Tribunale irpino, da realizzare mediante la fusione dei due Tribunali di Ariano Irpino e S. Angelo dei Lombardi.

Ciò soprattutto in considerazione dell'o.d.g. Votato dal Parlamento in sede di conversione del c.d. "decreto del fare", che raccomanda al Governo di verificare, prima dell'entrata in vigore della riforma, la possibilità di apportare modifiche mediante l'adozione di un decreto correttivo. Gli avvocati hanno inoltre chiesto un forte impegno dei politici locali, ad ogni livello, per sostenere il progetto di unificazione dei due Tribunali.

"Continueremo fino all'ultimo giorno" ha affermato il Presidente del COA di Ariano Irpino avv. Carmine Monaco "a combattere la nostra battaglia affinchè nessuna soluzione possa rimanere intentata e perché sappiamo che la riforma così com'è non può assolutamente partire".

"Crediamo che sia opporruno" ha aggiunto l'avv. Marcello Luparella, Delegato OUA "cogliere i offerta dall'o.d.g. recentemente approvato in Parlamento, che ritiene necessari degli aggiustamenti alla riforma. E' però assolutamente indispensabile un sostegno dei nostri rappresentanti politici, ad ogni livello" Alla fine della riunione è stato redatto un documento che verrà inviato al Governo ed a tutti i rappresentanti politici irpini.



Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!