Accesso Utente

Scelta Civica-Movimento Italia Futura sull'emergenza cimitero di Ariano

di , Venerdì, 07 Febbraio 2014

Il gruppo di Scelta Civica–Movimento Italia Futura di Ariano Irpino, di cui fanno parte, tra l’altro, Vincenzo Cirillo, Luciano Leone e Crescenzo Pratola, in questi mesi di gestione Commissariale ha fatto sentire la propria voce su:

  • problematica TASSE;
  • problematica AMU;
  • problematica MERCATO SETTIMANALE;
  • problematica TARSU;

INTENDE PARTECIPARE AL DIBATTITO CHE SI È SVILUPPATO SULLO STATO DI EMERGENZA CIMITERIALE.

Rileva che il progetto di ampliamento del cimitero, il cui costo di tutte le opere (urbanizzazione, sistemazioni esterne, espropri e  realizzazione di tutti i servizi oltre a tutti gli oneri tecnici), è a totale carico dell’ impresa che si è aggiudicata la gara, sia sulla base della riduzione dei prezzi sia per la validità del progetto, dopo attenta valutazione da parte di apposita e competente Commissione che ha valutato le numero 5 offerte pervenute, con vantaggi:

  • per il Comune di Ariano che ne ricava un utile da destinare ad interventi di manutenzione del cimitero esistente;          
  • per i cittadini che pagheranno il loculo, le  edicole funerarie e i suoli cimiteriali ai prezzi fissati nel 2008 dal Consiglio Comunale e precisamente i loculi al prezzo di € 1800-2100 (anche oggi i loculi realizzati dal Comune vengono concessi al prezzo di € 1800,00 pari al  costo di realizzazione) e i suoli al prezzo di € 500 al mq.

Evidenzia che l’A.C. ha concordato con l’impresa aggiudicataria, di migliorare il progetto di gara, che in massima parte è rimasto immodificato, variando il numero di livelli dei blocchi che sono passati da numero file 6+5, su due livelli, a 4+4+4, su tre livelli per una migliore fruibilità; la modifica infatti rende più facile l’accesso ai loculi, avendo eliminato le file meno accessibili (la 5° e la 6°).

Ricorda che la realizzazione in concessione dei lavori  di ampliamento, per un costo di € 7.990.000,00, con incremento di 294 loculi, rispetto all’importo contrattuale di € 7.286.018,00, fortemente voluto e portato avanti  dall’A.C., che ha adempiuto a tutti gli atti amministrativi,  è momentaneamente fermo, in attesa che l’Autorità di Vigilanza si esprima su un ricorso del maggio 2012 di un “solerte” cittadino, che, probabilmente, ha più di una tomba nel cimitero.

Pensa ai tanti cittadini, (tra i quali è compreso anche chi ha avuto la delega al Cimitero, per diversi anni), che, non avendo loculi e tomba, sentono, forte, l’esigenza di vedere una adeguata sistemazione dei propri congiunti, spesso poggiati presso loculi di parenti e amici o posti in assegnazione provvisoria o dislocati in parte distante tra loro e di avere certezza di una degna sepoltura.

Suggerisce, nelle more di realizzazione dei lavori di ampliamento, DI CONCORDARE, con l’impresa aggiudicatrice dei lavori, LA REALIZZAZIONE DELLE COSIDETTE EDICOLE FUNERARIE, eseguendo uno stralcio funzionale del progetto, DI UTILIZZARE LE TOMBE ABBANDONATE CHE IL COMUNE HA REQUISITO NEL 2010, e al tempo stesso, verificasse la disponibilità dei cittadini a mettere, volontariamente, a disposizione eventuali loculi inutilizzati riconoscendo agli stessi un congruo beneficio economico. 

Tali soluzioni evitano la ingiusta requisizione dei loculi in tombe di privati, evitano la prospettata realizzazione di loculi sull’area dove è posta la Madonnina, compromettendo il decoro del Cimitero.
 





Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!