Accesso Utente

Smagliante Manuela Arcuri a Lioni; un successo Touch of Glamour

di , Sabato, 09 Novembre 2013

La sala grande del Cinema Nuovo di Lioni non riusciva a contenere le tante persone accorse per la terza edizione di “Touch of  Glamour”. Un successo annunciato grazie alla presenza di una madrina smagliante, Manuela Arcuri, al feeling con il presentatore- cabarettista, Enzo Costanza, ad un’organizzazione perfetta, quella della Tordiglione  Production, alla attenta direzione artistica di Sonia Perrone, al glamour degli abiti e degli accessori proposti dagli stilisti, alla professionalità di modelle e modelli, anche i più piccoli.

Immagine di Cittadiariano.it


Manuela Arcuri, resa ancor più bella dalla gravidanza, si è rivelata una conduttrice impeccabile; con gioia ha ammesso di essere al quarto mese di gravidanza e da lì Enzo Costanza ha avviato un divertente siparietto: un toto-nome per il bambino o la bambina. Il pubblico, quindi, è stato parte attiva dello spettacolo. Manuela, sollecitata da Enzo, ha anche parlato dei suoi ultimi successi, come l’interpretazione di “Pupetta Maresca” fiction campione di share e la recentissima  partecipazione a “Ballando con le Stelle” su Rai 1, dove si è esibita con maestria in un tango nonostante non lo avesse mai ballato prima. E’ apparsa sul palcoscenico di “Touch of  Glamour” con uno splendido abito nero lungo e scivolato della collezione “Alisa King Cerimonia” e con un’acconciatura realizzata da “Faustaf” di Lioni. In sala anche la sua famiglia, a cominciare dal fratello attore, Sergio Arcuri, fino alla mamma e alla nonna, entrambe di Avellino. Manuela si è detta orgogliosa di queste origini e che quindi torna in Irpinia ogni volta con grande piacere.

In grande forma anche Enzo Costanza che ha ricevuto i complimenti dalla stessa Manuela Arcuri per la sua poliedricità. Bravo, oltre che come presentatore, come cabarettista: irresistibile il suo monologo sulla mamma meridionale e poi come imitatore con i suoi cavalli di battaglia quali Luca Laurenti, ma anche come cantante poiché ha proposto una carrellata di personaggi, da Vasco Rossi ad Andrea Bocelli, dalla Vanoni ad Albano, da Califano a Zucchero, da Celentano a Jovanotti, da Baglioni a Peppino Di Capri.

Grandi apprezzamenti da parte del pubblico anche per gli altri ospiti, in particolare per il piccolo Nicholas Porto, enfant prodiges, già protagonista di “Io Canto” con Gerry Scotti, che ha incantato con i suoi riccioli d’oro e la sua voce potente. Coinvolgente il violino pop di Mariella Pizzuti che ha anche improvvisato una serenata per la Arcuri.

Emozionatissimo Walter Tordiglione, patron dell’evento, il quale ha rivolto un sincero ringraziamento a tutti gli sponsor che gli consentono, ogni volta, di organizzare nuovi eventi, in particolare “Ferraro Group” azienda arianese che produce chiusure residenziali ed industriali,  “Casartigiani” con il Presidente provinciale  e vice-coordinatore regionale, Antonio Cipriano e la famiglia D’Amelio della multisala “Cinema Nuovo” di Lioni

Ben nove i momenti moda in passerella. Il primo, a cura della “Rizzo Group” di Lioni, con i marchi “Cocca”, “Sandro Ferrone” e “Brums”, ha visto le collezioni autunno inverno dedicate alla donna e  ai bambini, dal mood elegante che abbina jeans ad inserti di pelle e pelliccia.

Per la seconda sfilata al casual uomo- donna di “Fashion”, store di Marianna Colella che si trova a Montella, interessante abbinamento con gli occhiali da vista di “Ottica Exotica” di Lioni.
Immagine di Cittadiariano.it

La terza sfilata è stata dedicata alla sposa, allo sfarzo e al luccichio  degli abiti dell’Atelier “Alisa King” di Ariano Irpino, con un’apertura di grande effetto e tenerezza grazie ai bambini in abito da cerimonia. E con la cerimonia si è proseguiti nel quarto momento moda, sempre con gli abiti di Annalisa Albanese, questa volta dedicati ai familiari degli sposi e agli invitati.

Restando in tema di luccichii, è stata la volta dei gioielli nella quinta sfilata: “Brunat Gioielli” di Lioni ha proposto svariate tipologie di preziosi, anche per l’uomo, spaziando dalla luminosità degli swarovski alla modernità dell’acciaio.
 
Il sesto momento moda ha visto protagonisti gli accessori: gli occhiali di “Ottica Exotica”, i telefonini di ultima generazione di “Ufficio Moderno” di Oliveto Citra abbinati agli abiti giovani e sportivi del marchio “Piazza Italia” del gruppo De Simone.

Proposta di eleganti outfit per la settima sfilata con l’abbinamento degli abiti di qualità sartoriale dello storico negozio di Lioni “Bamby” di Rosa Castellano e le calzature di tendenza di “Marì” sempre di Lioni.

Anche per la penultima sfilata in passerella la scarpe e gli stivali di “Marì calzature”, questa volta abbinati agli abiti di “Snoopy Boutique” di Pasquale Imbriale di Lioni,  per un look casual e da sera sofisticato.

Chiusura in bellezza con l’intimo di Yamamay del punto vendita di Lioni. Pigiami e biancheria in coordinati romantici ma anche sensuali con un tocco vintage.      




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!