Accesso Utente

Usura bancaria e di Equitalia, fioccano le richieste di aiuto allo sportello arianese di Federitalia

di , Lunedì, 01 Dicembre 2014

‘Usura bancaria e di Equitalia – Come difendersi prima di essere aggrediti’, grande successo per il convegno organizzato dall’associazione Guida la tua vita in sinergia con Federitalia e con il patrocinio dell’ordine dei commercialisti e degli esperti contabili della provincia di Avellino e per la presentazione dello sportello arianese di Federitalia.

L’evento, ideato da Alberto Scaperrotta, sarà replicato ad Avellino, a Benevento e a Salerno. Fioccano le richieste di analisi dei conti corrente da parte di cittadini e imprenditori da tutta la provincia di Avellino; in due giorni, il neonato sportello di Federitalia di Ariano Irpino è stato letteralmente sommerso di richieste di assistenza legale per problemi legati alle banche.

“La provincia di Avellino sta adesso reagendo a fenomeni quali l’usura bancaria e l’anatocismo. Sono già oltre trenta le richieste di aiuto da parte di imprenditori avellinesi a Federitalia. Da questa provincia, inoltre, sono numerose le segnalazioni di assistenza per analizzare le cartelle di Equitalia, che presentano un difetto di trasparenza: il cittadino da solo non riesce a capire quale tasso paga e su quale capitale, spiega Wally Bonvicini, imprenditrice, presidente nazionale di Federitalia, giunta ad Ariano Irpino con il suo staff per il convegno organizzato da ‘Guida la tua vita’ e per l’inaugurazione dello sportello dell’associazione, che si occupa di fornire assistenza legale e tecnica alle persone in difficoltà con le banche e con Equitalia.

In che modo Federitalia aiuta semplici cittadini ed imprenditori?

Così Wally Bonvicini: “Attraverso perizie econometriche accertiamo l’usura bancaria, che viene riscontrata nel 99% dei casi che trattiamo. Dopo aver accertato l’usura, può scattare la procedura prevista dal fondo antiusura, che immediatamente blocca i termini di pagamento alle banche, consentendo alle persone di ripartire e di riprendere in mano la propria vita. In pratica, quando scatta la legge antiusura, i cittadini devono restituire alle banche soltanto il capitale mentre gli interessi non devono essere più pagati. Ciò che noi consigliamo sempre ai cittadini è di analizzare i conti e verificare quanto realmente hanno pagato il denaro; se viene superato il tasso soglia, calcolato ogni tre mesi, si è in usura. Inoltre, Federitalia assiste i cittadini relativamente alla scelta della forma giuridica più opportuna per ogni impresa”.



Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!