|

Accesso Utente

Ultimissime :

Il nostro avversario. Real Pontecagnano

di , Venerdì, 12 Settembre 2014

Lo stadio “XXIII giugno 1978” di Pontecagnano Faiano sarà il teatro dell’esordio della Vis Ariano nel campionato di Eccellenza. Dopo il successo in trasferta a Cervinara nel match di Coppa Italia e in attesa del “derbissimo” contro Grotta (sempre in coppa), gli ufitani sono pronti al debutto in campionato. Un esordio soft se paragonato agli impegni che già dalla seconda giornata riguarderanno l’Ariano. Tuttavia non è la Real Pontecagnano una compagine da prendere sottogamba.

Il calcio di Pontecagnano affonda le sue radici nella storica Polisportiva Pontecagnano. Questa squadra ottiene nel 1976/77 per la prima volta l’accesso in Promozione e, dopo una fortunata salvezza ai danni della Scandone nel primo anno in Promozione, il Pontecagnano per anni resiste nella categoria tra salvezze e campionati di alta classifica. Nel 1990/91, ultimo anno in cui la Promozione è il massimo livello del calcio regionale, il Pontecagnano sfiora l’impresa, chiudendo il campionato a pari punti con il Calitri e guadagnandosi l’accesso allo spareggio per accedere agli spareggi finali per salire in Serie D; la gara, però, la vince il Calitri e il Pontecagnano deve accontentarsi di essere ammesso alla nuova Eccellenza. La musica, però, cambia. Nel 1992/93 arriva la retrocessione, dove uno spareggio perso ai rigori contro il Maiori, condanna il Pontecagnano alla retrocessione. Ma già nel 1993/94 per un solo punto di vantaggio sul Cilento, il Pontecagnano vince il campionato di Promozione e torna in Eccellenza. Immediata retrocessione, ma nel 1996/97 con un campionato dominato, si torna ancora in Eccellenza. Il 1997/98 è l’ultimo anno della storica squadra: retrocessa malamente e in estate fallita. Il calcio di Pontecagnano riparte nel 1999 dalla Seconda Categoria con l’ASD Pontecagnano, che rapidamente scala i livelli del calcio regionale. Nel 2003/04 il nuovo Pontecagnano vince il campionato di Prima Categoria e sale in Promozione. Ci resta per due stagioni con campionati di vertice. Poi, però, il titolo viene ceduto a Pellezzano alla Virtus Fortitudo e il calcio pontecagnanese scompare di nuovo.

Da qui l’origine del Real Pontecagnano Faiano, molto recente. Nella sua recente storia, la Real conta un campionato vinto in Prima Categoria nel 2011/12 con immediata promozione. Quindi, in Promozione, due campionati di vertice. Il primo, nel 2012/13 concluso al terzo posto, ma con la sconfitta nelle semifinali dei play off contro il San Cipriano Temeraria. La stagione successiva il Real fa anche meglio, arrivando secondo. Stavolta i play off sono ancora più amari. Superata la semifinale, la finale con la Giffonese finisce 0-0 ma il miglior piazzamento in classifica permette di accedere all’ultima sfida contro la vincente del girone B. In questa sfida contro la Boys Fontanelle di Cercola finisce con lo stesso punteggio, ma stavolta il piazzamento in classifica nel proprio girone premia la squadra napoletana rispetto al Real Pontecagnano. Ma in estate la bella notizia: il ripescaggio in Eccellenza. Difficile ripetere un nuovo campionato di vertice. Almeno per quest’anno si dovrà volare basso, ma il calcio è sempre imprevedibile e quella del Real Pontecagnano è una bella favola. Ma in ogni bella favola c’è sempre il cattivo di turno. Toccherà alla Vis Ariano vestire questi panni.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;