|

Accesso Utente

Ultimissime :

Parte la Fase #3 - Progettazione - di LivingRooms!

di , Venerdì, 15 Febbraio 2013

La campagna “LivingRooms” per la valorizzazione e la riqualificazione del patrimonio immobiliare comunale di Ariano Irpino, lanciata lo scorso 4 gennaio dall’Associazione Buena Onda, è giunta alla sua Fase 3 - Progettazione

La cittadinanza e gli interessati, grazie a internet e ai social network, dopo aver presentato idee e proposte circa l’utilizzo dei diversi immobili a disposizione della comunità, hanno valutato le proposte ritenute realizzabili attraverso una votazione virtuale dal 1 al 15 febbraio.

L'idea più votata è quella di creare uno "SPAZIO POLIVALENTE" nell'Ex-Macello (Ostello della Gioventù) in località S. Antonio.

Ecco i risultati:

Biblioteca / Aula studio / Formazione 29% (50 voti)

Arte & Mestieri 15% (27 voti)

Teatro / Musica 19% (34 voti)

Spazio Polivalente 37% (64 voti)

Voti totali: 175

Hanno contribuito a stilare la proposta "SPAZIO POLIVALENTE" le seguenti idee, le quali verranno inserite nel progetto:                                                                    

  • "Spazio sociale, costituito da un auditorium, una sala mostre e una aula studio/biblioteca da mettere a disposizione della cittadinanza". (Mario Grasso)
  • "Creerei una location dedicata a eventi aziendali e culturali, adattabile a ogni allestimento. Praticamente: uno spazio eventi supportato da una sala conferenze un business center, con un piccolo bar interno, una cucina attrezzata per catering, un luogo che possa essere utilizzato anche per eventi artistici, cinematografici, di moda e di design. Praticamente uno spazio sociale che possa diventare il tramite attraverso il quale diffondere un'idea, un prodotto, un progetto." (Domenico Molinario)
  • "Allestimento di laboratori per la pittura e la ceramica utilizzabili da chiunque ne faccia richiesta.I restanti ambienti potrebbero diventare aule studio dotate di postazioni prenotabili "in loco" e via internet,con angolo bar e disponibilità di wi-fi.Una stanza, inoltre, la riserverei alla funzione di sala riunioni/conferenze stampa/letture collettive, anch'essa fruibile su prenotazione a nome di singoli o associazioni." (Roberto Albanese)
  • "Coworking. In pratica, l'immobile potrebbe essere aperto a liberi professionisti, giovani imprenditori o startupper che non hanno ancora a disposizione un vero e proprio ufficio, dei locali dove poter organizzare riunioni, workshop e simili. In questo modo, si stimolerebbe l'interazione, lo scambio di best practices, di capacità e di competenze professionali tra chi si occupa di settori differenti. In tal senso, non si escluderebbe la possibilità di ospitare anche una scuola di arti e mestieri nello stesso contesto." (Nicola Del Medico)
  • "Attività ricreative artistiche e ludiche per diversamente abili". (Stefania Rubino)
  • "Sede del Forum della Gioventù". (Angela Molinario)
  • "Centro di aggregazione per i giovani". (Enrico Franza)
  • "Struttura per la divulgazione culturale: un nuovo spazio opportunamente allestito, polifunzionale, per teatro, musica, design, arti visive, moda, poesia, artigianato, cinema, letteratura, imprese creative. In particolare potrebbero essere offerti tutta una serie di servizi multidisciplinari nel campo culturale: concerti, corsi, reading, presentazioni di libri, ecc." (Ass. Arianize You)
  • "Orticello urbano. Si potrebbero dedicare gli spazi interni ad un mercato agricolo a filiera corta e magari organizzare dei corsi/incontri per l'allestimento di un orticello domestico! Si potrebbe trasformare anche in un orticello botanico e all'interno dell' ex-macello ci potrebbe essere una biblioteca/aula studio con giardino!" (Gerardo Caroppi)

Ora, le associazioni del territorio e tutti i possibili utenti della struttura sono chiamati a collaborare con Buena Onda per redigere un progetto concreto da presentare alle autorità comunali. 

Il progetto condiviso prenderà corpo grazie alla stesura condivisa delle sue componenti, seguendo le semplici procedure elencate sul sito associazionebuenaonda.org. Potranno partecipare alla progettazione tutti coloro che avranno proceduto ad accedere alla sezione relativa del sito internet di Buena Onda con il proprio contatto Facebook, Twitter o Google+. Dopo aver effettuato l’accesso, sarà possibile modificare una o più sezioni del progetto e contribuire attivamente alla realizzazione dell’idea più votata durante la Fase 2 di “LivingRooms”.

 La Fase #3 avrà il suo culmine il fine settimana di Pasqua, con l'organizzazione di una manifestazione pubblica.

Associazione Buena Onda


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;