Accesso Utente

Appello ai cittadini per la manutenzione della vegetazione lungo le strade comunali e vicinali

di , Venerdì, 19 Aprile 2013

Appello ai cittadini da parte del Comune di Ariano Irpino ed in particolare dell'Assessore all'Agricoltura, Pasquale Li Pizzi, sulla necessità di provvedere alla manutenzione della vegetazione lungo le strade comunali e vicinali per evitare situazioni di rischio dell’incolumità pubblica, oltre che per il decoro generale.

“In primavera la vegetazione ricomincia a crescere in maniera copiosa- afferma l'assessore Pasquale Li Pizzi-  e mi sembra utile ricordare a tutti i possessori di terreni che c’è questa esigenza forte di non trascurare la manutenzione. Se ciascuno interviene nel proprio spazio in maniera tempestiva si evitano interventi successivi importanti e faticosi ma soprattutto si fa prevenzione rispetto a situazioni di pericolo sulla strade per pedoni ed automobilisti, e al rischio frane nel caso di una scorretta regimentazione delle acque di scolo”.

Li PIzzi Pasquale


L'invito, dunque, va ai proprietari, possessori o detentori di terreni confinanti con le strade comunali, vicinali e di uso pubblico, situati nel territorio del Comune di Ariano- nell’ambito delle fasce di rispetto a tutela delle strade come individuate ai sensi del Codice della Strada- di provvedere a potare regolarmente le siepi e i rami, sui propri fondi, che provocano restringimenti, invasioni, limitazioni di visibilità, che coprono i segnali stradali o che in generale possano provocare danneggiamento alle strade o interferire in qualsiasi modo con la corretta fruibilità e funzionalità delle stesse. Di provvedere, inoltre, alla creazione di canali di guardia per evitare caduta di acqua, fango e detriti sulla sede stradale e di regimentare le acque provenienti da tetti e piazzali, mediante incanalamento.

In sintesi di adottare tutte le precauzioni e gli accorgimenti utili ad evitare qualsiasi danneggiamento, pericolo, limitazioni della sicurezza e della corretta fruibilità delle strade confinanti con i propri fondi.

Si tratta di una manutenzione obbligatoria. Previste dal Codice della strada e dalle leggi vigenti sanzioni amministrative.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!