Accesso Utente

Emergenza neve: più pale e meno chiacchiere

di , Sabato, 03 Gennaio 2015

da Sara Pannese e Daniele Tiso, riceviamo e pubblichiamo:

Pochi temi accendono l’animo dei cittadini come i disagi creati dagli eventi atmosferici, tra i quali va sicuramente annoverata la nevicata dei giorni scorsi.

Pochi centimetri di neve caduta ad Ariano Irpino per far attivare una delle minoranze, in questo caso quella del PD, guidata dall’ormai perdente storico della Città di Ariano Irpino, l’Avvocato Giovanni La Vita.

La delega alla Protezione Civile, affidatomi dal Sindaco Gambacorta, è delicata e senz’altro va gestita in modo adeguato, io e il Capo Gruppo Tiso Daniele, siamo consapevoli, e proprie per queste ragioni, ci siamo attivati per creare il Gruppo Comunale di Protezione Civile, costituito da giovani e meno giovani, che adeguatamente formati svolgeranno un servizio di protezione civile all’altezza delle situazioni.  

In questi pochi mesi dalla delega abbiamo contattato le numerose associazioni di volontariato, che rappresentano insieme al Gruppo Comunale di Protezione Civile una grande risorsa per l’Amministrazione Comunale.

I Consiglieri di lungo corso come La Vita e Santosuosso dovrebbero sapere che l’attività di Protezione Civile in caso di neve o di frane, è svolta da pochi dipendenti comunali che si impegnano con spirito di  sacrificio su un territorio molto vasto e in compenso sono pure sottopagati rispetto al rischio che corrono. Il parco macchine per la protezione civile è inesistente, quei pochi mezzi sono insufficienti e molto vecchi.

Quando mi riferisco al perdente storico faccio solo una riflessione, e mi domando come mai da tanti anni sulla scena politica di Ariano Irpino, non riesce a prendere la guida del Paese? La risposta è nell’articolo pubblicato il giorno 3 Gennaio 2015 sul Quotidiano (del Sud, già Corriere dell'Irpinia n.d.r.), dove invito tutti i cittadini a leggerlo e a riflettere a chi sono rivolte le critiche, senza tener conto che a capo della Protezione Civile vi è il Sindaco, la delegata è una consigliera eletta in maggioranza per la prima volta, e in questi mesi insieme al Capo gruppo Daniele Tiso ci stiamo adoperando a conoscere e a capire come funziona la macchina amministrativa.

In un Consiglio Comunale (maggioranza e minoranza) che  ha a cuore i problemi dei cittadini, di fronte a queste situazioni si solidarizza, chi ha più esperienza la mette a disposizione dei giovani amministratori , ma cari cittadini ci troviamo di fronte a  un muro di gomma perché non si vuole cambiare niente tutto deve restare fermo. La Vita e Santosuosso sono forti con i deboli (Modo di dire ci riferiamo alla nostra poca esperienza) e deboli con i forti. Anche dalla minoranza si può gestisce il proprio orticello.

Arianesi RIFLETTETE.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!