Accesso Utente

Entra nel vivo la campagna elettorale ad Ariano: botta e riposta tra il M5S e i Popolari

di , Lunedì, 04 Novembre 2013

Mancano ancora parecchi mesi per le Amministrative ad Ariano Irpino ma già si può intuire che sarà una campagna elettorale infuocata. Le premesse le possiamo leggere da questo "botta e risposta", preso dai canali sociali, tra Lorenzo Lo Conte del MoVimento 5 Stelle e Alessandro Ciasullo candidato a Sindaco per i Popolari e che riportiamo qui integralmente  a beneficio di chi se lo fosse perso. 


Che faccia tosta !!! Ma propria tosta !!! Ebbi a scriverlo sui giornali, a proposito dei politici arianesi, durante il periodo del mio incarico di Assessore Comunale... e ogni giorno ne abbiamo la sacrosanta conferma. Sui giornali di questi giorni (Corriere dell'Irpinia n.d.r.) ci tocca leggere "allarme dei Popolari per la situazione di Amu, Rifiuti ed Agricoltura".

Ma siamo alle comiche. Ma qui diamo di testa: come se la rovina dell'AMU, la tragica situazione della raccolta rifiuti ed il completo Disinteresse per gli agricoltori.... fosse colpa degli "austriaci" e non proprio dei Popolari.  La situazione dell'AMU l'avrebbe risolta in buona parte il sottoscritto ma proprio i Popolari & C. glielo impedirono.

La raccolta rifiuti è stata organizzata in maniera pessima ed il Comune (noi) è stato multato per 160.000,00 euro già inseriti nel Bilancio 2012 e negli ultimi anni non è stato capace di raggiungere la percentuale minima di raccolta differenziata. Chi amministrava la Città? I POPOLARI oppure gli "austriaci" ???

L'Agricoltura....!!! Ma è incredibile: proprio i Popolari parlano di Agricoltura: si rifiutarono di inserire nel bilancio la pur miserevole somma da me proposta (come assessore all'Agricoltura) per iniziare un programma di attività serie.... e piuttosto preferirono "investire" in spettacoli e concerti somme 6 volte maggiori !!! E ora proprio loro suonano la sirena dell'allarme.

Con tutto il rispetto....dov'era il "giovanotto" che oggi se ne va per le campagne con il compito di raccontare frottole ai malcapitati arianesi che non vi si possono, per loro sfortuna, "sottrarre" ???  Non era forse proprio il Segretario dei Popolari ??? Non era forse un'Amministrazione guidata dai Popolari???

A chi ha poca memoria consiglio la lettura dei quotidiani di quel periodo allorchè il sottoscritto non VOTO' il bilancio preventivo PER VERGOGNA. Nè i bilanci successivi sono stati diversi. Nonostante le mie prese di posizione, però, nonostante esse furono circostanziate e motivate...nessun Assessore, nessun Consigliere Comunale ebbe nulla ad obbiettare. Tutti alzarono la mano. Tutti approvarono i festeggiamenti, i fuochi d'artificio, gli spettacoli dell'Assessore ai Concerti, i contributi agli amici ed agli amici degli amici.  Al posto dei contributi per l'Agricoltura, per l'AMU, per la Raccolta Differenziata (per limitarmi a questo).

I risultati di queste alzate di mano di Assessori e Consiglieri ? il DISASTRO.

Ecco la necessità, non più rimandabile, di scegliere amministratori di una SCUOLA diversa, di una ESTRAZIONE diversa, che non provengano da quella scuola di pensiero che accomuna TUTTI i cosidetti "politici" degli ultimi 30 anni. Anche se fingono di essere chi di destra chi di sinistra chi di centro....chissà perchè (ANZI, LO SAPPIAMO BENE) ogni volta si ritrovano tutti insieme a determinare i rovinosi risultati che ci tocca leggere ogni santo giorno.

Una SCUOLA di pensiero e di modi di agire che non si occupa nemmeno lontanamente di amministrare la Città ed il Territorio, i Servizi, le Strade, le Attività delle Imprese, dei Commercianti, Artigiani, Agricoltori, le Scuole, i bisognosi e tutto ciò che riguarda la REALTA'.  Una SCUOLA che si occupa soltanto di gestire le poltrone, il proprio gruppo politico, le nomine, gli amici, i parenti....al solo scopo di procurarsi il consenso per continuare a gestire quelle stesse poltrone. Ritengo di esprimere concetti scontati, che la maggior parte di noi conosce bene, però al momento buono continuiamo a dimenticarcene.

Al prossimo "giro", quindi... pensiamoci due volte e ricordiamoci chi ci ha condotti nella situazione attuale. Cambiamo "scuola". Semplicemente, "mettiamoli a riposo", sostituiamoli con una SCUOLA "diversa", con gente "laureata" in "LAVORO", che ha preso un 110 e lode in onestà, umiltà, capacità lavorative ed organizzative, intelligenza, orgoglio, serietà. Solo "assumendo" amministratori con questi "curriculum" noi arianesi potremo finalmente tornare tutti ad essere ottimisti nel futuro di Ariano e respirare aria nuova.

Lorenzo LO CONTE


la replica di Ciasullo:

Caro sig. Lorenzo Lo Conte ex assessore della giunta Mainiero, proprietario dell'azienda Lo Conte Sport: lo stile in politica, come nella vita ha molto senso. Leggo di presunte responsabilità che appartengono a me e che indirettamente io sarei - insieme non so a chi - il mandante di che? di cosa?

La 'campagna' che Lei cita con un disprezzo ed un'irriverenza degna di ben altri modi merita rispetto!

Lei al caldo di presunte posizioni politiche ereditate e "contrattate" viene a fare la morale a me?

Con quale consenso politico lei ha prodotto "il nulla" durante la sua nebulosa esperienza politica. Con quali voti Lei ha prodotto lo ZERO spaccato della sua nebbiosa esperienza politica? "Giovanotto" lo consento ai miei nonni, Lei, che conosco come persona fumosa e presuntuosa, dovrebbe usare un linguaggio consono e rispettoso: se ne fosse capace. Il rispetto lo dimostri anche nei confronti del M5S che sta tentando di sfruttare per riciclarsi. Ma son certo che anche da quelle parti hanno già capito di che pasta lei è fatta. Compra le pagine Facebook per riabilitarsi e viene a fare lezioni di moralità politica: si vergogni.

Ha messo contro i commercianti 'sofferenti' del Centro Storico e quelli di Cardito credendo che la città possa salvarsi a metà. Lei non costruisce: distrugge! Ariano ha bisogno di trovare momenti di aggregazione non di distruttori come lei. Entrerò nel merito delle questioni quando avrò ascoltato tutti.

Lei è una persona scorretta: farebbe bene a fare un rapido corso di buona educazione e la prego di mantenere un livello consono al normale interloquio. Sempre se ne fosse capace.

Alessandro CIASULLO


la controreplica di Lo Conte:

Alessandro, come sei furente. Non volermene se non uso il "Lei"....ma io ho una età ben maggiore della tua........E' passato pochissimo tempo da quando mi confidavi di sentirti "imbarazzato" per il comportamento dei tuoi padroni, che pensavi, "innocentemente", di "lasciare"...... Eh si, i tuoi padroni: lo posso ora affermare serenamente perchè tu stesso lo confermi, con la tua reazione sconclusionata, che vaga da una diffamazione ad un'altra nei miei confronti.

Cerchi di difendere l'indifendibile offendendo me; è inutile. Parli di "stile" ??? Rileggiti !!! Altro che "stile" in quello che scrivi, nelle fandonie che racconti. Non paragonare il mio linguaggio al tuo perchè siamo lontanissimi, come gli anni che ci dividono, che sono tanti. Considera un privilegio il solo fatto che ti risponda.

La campagna la state disprezzando tu ed i tuoi padroni perchè la offendete quotidianamente con la vostra presenza, non io che ci vivo e ne ho rispetto. Il "nulla" che avrei prodotto nel corso del mio incarico pesa dieci volte di più di quanto hanno prodotto i tuoi padroni in ventanni: per la prima volta un amministratore ha chiarito ai cittadini la bassezza e l'incapacità di una classe politica arianese intenta esclusivamente ai propri affari. Ti pare poco? Ti pare che io gridandovi in faccia che siete degli incapaci abbia "contrattato" posizioni, come dici tu? Io non contratto con i disonesti. Le persone che utilizzano un incarico pubblico per fare il proprio comodo per me sono dei disonesti.

Ariano l'avete distrutta negli ultimi venti anni... e tu mi vieni a dire che il distruttivo sono io !!! Ma non farmi ridere, non sai quello che dici. Io negli ultimi venti anni ho costruito, lavorato e dato lavoro a decine e decine di persone. Tu vorresti entrare nel merito? Ma fammi il piacere, non voglio nemmeno perdere tempo a risponderti; cosa hai fatto finora per pretendere di poter discutere nel merito con me? Non sai nemmeno cosa dici.

Parli a vanvera di "divisione" dei commercianti del Centro con Cardito.... ma vergognati ! Pur di tergiversare vai menando frottole. Io con il M5S mi dovrei "riciclare" ? Ah...mi dovrei riciclare IO, quindi, che sono impegnato nel lavoro 12 ore al giorno per fatti miei e NON SONO CANDIDATO SINDACO ??? Mi dovrei riciclare io che vi ho scaricato di mia spontanea volontà? E' evidente il contrario, invece: ti vuoi riciclare tu che le 12 ore di lavoro le hai fatte in bel altro modo in questi anni, sei stato protagonista/complice di una politica da fallimento ed ora sei candidato sindaco. Che risultati avete prodotto per Ariano? No, non rispondere a me, risponditi da solo. Tu, non io, hai bisogno di riciclarti. Vai in giro in pace.

Lorenzo LO CONTE

 



Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!