Accesso Utente

Frangipane-Ariano, impariamo ad amarlo

di , Sabato, 17 Ottobre 2020

Questo che state per leggere non è un vero e proprio articolo, ma una sorta di riflessione  e ringraziamento per il nostro amato ospedale di Ariano Irpino. Uso il portale di CittadiAriano perche’ voglio che questo messaggio sia divulgato e arrivi a più persone possibili anche fuori dalla nostra regione, perché tutti sappiano e capiscano l'importanza di avere una struttura come quella del nostro vasto territorio irpino.

Mi è capitato nelle ultime ore di avere una breve permanenza, per motivi di salute non gravi fortunatamente, presso la terapia intensiva di cardiologia del Frangipane di Ariano Irpino. Ho vissuto per 24 ore la  vita di reparto e posso dirvi che si! Si curano le malattie del cuore, ma lo si fa davvero con il cuore con amore e dedizione. Infermieri, medici, oss, osa, sono stati angeli, non solo con me, ma anche soprattutto con chi ne aveva più bisogno. Persone  competenti, ma allo stesso tempo umane e dolcissime con  gli anziani. Ho visto  con i miei occhi rivolgergli cure amorevolmente, come fossero persone di famiglia. Gentilezza, disponibilità e professionalità:questa   l’impressione che ho avuto di  tutti loro. Nel  bel mezzo della notte, i dottori  passano a controllare se tutto va bene, magari anche a rimboccarti le coperte se necessario. Mi  sono sentita non in ospedale ma a casa. Ebbene, i miei ringraziamenti partono dal pronto soccorso:ringrazio Nancy Oliva e tutti gli infermieri; la dottoressa Stefania Minichiello; la dottoressa Dragonetti; la dottoressa Lo Conte;  la caposala Gaetana Li Pizzi e tutti gli altri medici e operatori sanitari che hanno reso la mia permanenza il meno traumatica possibile.

Ringrazio tutti, non solo per me, ma per quanti hanno un familiare in quel reparto:  i vostri parenti sono in buone mani e vengono trattati da persone umane come giusto che sia. Grazie !!!

 

Angelita Ciccone




Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!