Accesso Utente

Il 14 Febbraio è una delle ricorrenze più festeggiate al mondo. Ecco alcune curiosità su questa giornata così conosciuta.

San Valentino si festeggia in tutto il mondo

Un po’ in tutto il pianeta ci sono eventi o riti in questo giorno ma l’impulso maggiore lo ha dato la cultura anglosassone.

In quale posto però non è ben vista

Nei Paesi islamici la tradizione è scarsamente diffusa e poco tollerata. Ogni anno arriva qualche «fatwa» in proposito, l’ultima è degli ulema indonesiani che hanno proibito di celebrare la festa considerata peccaminosa per la religione islamica. I religiosi hanno invitato i padri di famiglia a sorvegliare i figli.

La tradizione

Un po’ ovunque la tradizione impone le cene a lume di candela. In Inghilterra o negli Stati Uniti vanno di gran moda i biglietti anonimi con innamorati che decidono di inviare fiori o cioccolatini senza rivelare la propria identità. Sempre negli Usa, si inviano «valentine» anche al papà, alla mamma, a fratelli, sorelle o amici e la tradizione comincia alle scuole elementari con bigliettini decorati con i personaggi dei cartoni animati e soprattutto dei fumetti. In Spagna vanno fortissimo le rose rosse, mentre le olandesi ricevono spesso cuori di liquirizia.

Alcuni esempi particolari

In Giappone la tradizione prevede che siano le ragazze a regalare una scatola di cioccolatini ai ragazzi, non solo fidanzati e mariti ma anche amici, colleghi di lavoro o superiori. Chi riceve il dono di cioccolato lo deve ricambiare un mese dopo con del cioccolato bianco. In Thailandia invece 14 coppie si sfideranno per il bacio più lungo, tentando di battere il record mondiale di 32 ore.

Le origini

L’abitudine di spedire le «valentine» ovvero i messaggi d’amore tipici di questa festa risale al XV secolo, quando Carlo d’Orléans durante la prigionia nella Torre di Londra scrive alla moglie definendola «ma tres doulce Valentinée (mia dolcissima Valentina).

Secondo la Chiesa

Valentino è considerato il patrono degli innamorati grazie a una leggenda: si racconta che fu il primo religioso che celebrò l'unione fra un legionario pagano e una giovane cristiana. San Valentino nacque a Terni nell'anno 175 d.C. e divenne vescovo della città, battendosi per la comunità cristiana, ai tempi molto perseguitata da Roma. Per la sua attività Valentino venne martirizzato e nel 496 d.C la Chiesa istituì la festa di San Valentino, per celebrare l'amore, il santo e sostituire la festa pagana dei lupercalia.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!