|

Accesso Utente

Ultimissime :

Geoturismo, viaggio alla scoperta delle Bolle di Malvizza

di , Sabato, 21 Giugno 2014

Con i geologi sulle spiagge di 4 milioni di anni fa e su vulcanetti di fango gorgogliante, un’occasione unica per vedere la straordinaria ricchezza geologica della Campania. Domenica 22 giugno i geologi campani protagonisti di un viaggio nella Valle del Miscano. “Saremo lì , nella Valle del Miscano in Campania , con una geoescursione che offrirà l’opportunità di essere sulle spiagge di 4 milioni di anni fa presso Montecalvo Irpino - ha dichiarato Sabatino Ciarcia , consigliere dell’Ordine dei Geologi della Campania - ricchissime di gusci di molluschi fossili . Nelle vicinanze esamineremo anche dei vulcanetti di fango gorgogliante, un fenomeno naturale inconsueto dovuto a risalite di acqua e gas . Un tempo questo posto, le Bolle di Malvizza , è stato luogo di culto della Dea Mefite .

Immagine di Cittadiariano.it

A Savignano Irpino, invece vedremo una grande cava di gesso, un tipo di roccia che si è formata oltre 5 milioni di anni fa in seguito all’evaporazione delle acque del Mediterraneo, dovuta alla chiusura dello stretto di Gibilterra. Si tratta di bellissimi geositi della Valle del Miscano, che rappresentano delle vere e proprie singolarità del ricco patrimonio geologico campano”.

Ma i geologi saranno anche a Montaguto . “Con la partecipazione di funzionari del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile - ha continuato Lorenzo Benedetto , Tesoriere dell’Ordine dei Geologi della Campania - si analizzeranno le opere eseguite per la messa in sicurezza e il contenimento della grande frana che, per la sua riattivazione, nella primavera del 2010, vide dichiarato lo stato di emergenza a causa dell’interruzione delle comunicazioni ferroviarie (linea Benevento-Foggia) e stradali (SS 90) di questo settore appenninico”. “Vogliamo contribuire ad accrescere la conoscenza delle zone interne – ha concluso Benedetto - al fine di promuoverne la salvaguardia e la valorizzazione del territorio in termini di sviluppo sostenibile”.


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;