|

Accesso Utente

Ultimissime :

Scuole sporche dopo il voto, la nota di La Vita

di , Sabato, 02 Marzo 2013

La sezione “Ireneo Vinciguerra” di Ariano interviene in merito alla questione delle scuole elementari e materne trovate sporche alla ripresa delle lezioni dopo le operazioni di voto, con una interrogazione presentata dal capogruppo socialista Giovanni La Vita alla Segretario Generale del Comune.

È intenzione del partito chiarire la questione e mettere in luce le responsabilità dopo che tutti i mezzi di stampa locale hanno messo in risalto la protesta dei genitori degli alunni che hanno trovato le scuole sporche dopo le operazioni di voto e hanno preferito ritirare i bambini da scuola. Ciò è accaduto soprattutto nei plessi scolastici di Cerreto, Camporeale e Tesoro dove non è stata effettuata alcuna pulizia preventiva né ordinaria, né straordinaria.

L’accaduto è ancora più grave in quanto, invece di provvedere, il Sindaco e l’assessore “competente” hanno scaricato tutte le responsabilità sulla dirigenza scolastica. L’assessore Franciosa intervenendo su Facebook, dopo aver richiamato tutti ad assumersi le proprie responsabilità riconoscendo che gli ambienti scolastici devono essere “RIGOROSAMENTE PULITI”, ha rifiutato ogni responsabilità, in quanto, a suo dire, le competenze delle pulizie dei seggi elettorali sarebbero passate dai Comuni agli istituti scolastici. È l’esatto contrario, ossia, sono i Comuni tenuti a restituire ai dirigenti scolastici gli ambienti nelle stesse condizioni in cui li hanno ricevuti e cioè idonei alla ripresa delle lezioni.

Abbiamo interpellato il Dirigente del Dipartimento Igiene e Prevenzione dell’ASL, Dott. Padula e siamo venuti a conoscenza di una sua puntuale disposizione comunicata per tempo alle amministrazioni comunali in merito alle operazioni di disinfestazione dei locali adibiti a seggi elettorali. Secondo questa disposizione, il Comune avrebbe dovuto sovrintendere con un suo responsabile a tali operazioni in quanto è responsabilità dell’ente proprietario degli immobili attuare le disposizioni emanate dall’ASL. Ciò non è accaduto. Il Comune di Ariano è intervenuto solo dopo la protesta dei genitori in virtù di una convenzione già in essere con una cooperativa che avrebbe dovuto eseguire i lavori suddetti e che si è precipitata a bonificare i plessi di Camporeale e Tesoro dimenticandosi di quello di Cerreto da dove è partita la protesta.

Per tutto quanto esposto riteniamo che per l’Amministrazione Mainiero sia doveroso dare una risposta ufficiale sulla questione alla cittadinanza ed assumersi le proprie responsabilità. 


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;