Accesso Utente

Ci sono canzoni che non sono solo e soltanto canzoni. E’ certamente il caso di “Ti amo”, immortale testo di Umberto Tozzi. Dal 1977 è un inno ai sentimenti e al coraggio. Già, perché ad un certo punto si pronunciano le parole “Primo maggio, su coraggio”. Una canzone immortalata in una memorabile scena della “Casa di carta”, serie spagnola di culto che ha fatto storia nel suo genere. Questo per fare capire che “Ti amo”è molto, ma molto di più di un misto di parole e note.

365 giorni fa ricominciavamo a mettere, non senza timore, il naso fuori di casa. Ariano aveva scontato da poco i 40 e passa giorni di Zona Rossa (quella vera) e con il miglioramento del meteo il popolo del Tricolle si riappropriava dei propri spazi vitali. Iniziavano a rialzarsi le serrande, anche negli occhi della gente si intravedeva ancora una paura più che mai comprensibile. Oggi, 1° maggio 2021, i sentimenti sono contrastanti. I timori ci sono sempre, il Covid è tutt’altro che sconfitto. Ci sono i vaccini, ci sono rassicurazioni che il Virus presto diventerà come una normale influenza, ma la paura c’è. A ogni bollettino Asl, a ogni decesso dovuta al Covid, si ripiomba in stati di agitazioni e ansie.

D’altro canto c’è anche l’impazienza di tornare a vivere. Tornare a uscire la sera, tornare a vedere per intero i volti coperti da mesi con le mascherine, tornare a abbracciarsi liberamente. Questi momenti, purtroppo, non sono ancora arrivati. Ma come insegna “Ti amo” è il momento di avere coraggio. Il coraggio è diverso dall’incoscienza. Il coraggio è cercare di far riavviare il motore e il cuore del nostro amato Tricolle. Non si abbia paura di partecipare a quello che è lecito. Si abbia il rispetto delle regole imposte, giuste o sbagliate che siano. Meglio fare poco e lecito, che tanto e pericoloso. Chiediamo aiuti a tutti gli dei possibili e immaginabili, che regalino tanto sole ad una terra che già deve combattere quotidianamente con la sua natura matrigna. Tenendo sempre ben presente il concetto di non diventare mai e poi mai un pericolo. Per noi e per gli altri.

E allora 1° maggio, su coraggio. #ForzAriano

p.s. Rodolfo Cardinale sarebbe stato il primo ad avere coraggio. Ciao Rodò, manchi già a tutti.




Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!