Accesso Utente

Alessandro Ciasullo «L’amministrazione comunale ascolti le preoccupazioni insistenti dei commercianti del centro. »

di , Sabato, 23 Aprile 2016

Il consigliere del PD Alessandro Ciasullo denuncia l’assoluta assenza di concertazione da parte dell’amministrazione comunale con i commercianti del centro sia per le azioni da intraprendere che per le misure a loro sostegno durante l’abbattimento del complesso Giorgione.

 

L’abbattimento del Complesso Hotel Giorgione sta determinando un vero e proprio incubo per gli operatori commerciali del Centro Storico di Ariano. E’ bastata una passeggiata su via d’Afflitto per raccogliere le preoccupazioni e l’indignazione impotente di una serie di amici commercianti. L’amministrazione comunale sebbene annunci con vari proclami l’imminente inizio lavori per la demolizione e la ricostruzione di un nuovo polo didattico, ad oggi non ha convocato né tantomeno informato gli operatori commerciali del Centro Storico sulle modalità e soprattutto i tempi che serviranno per la demolizione dello stabile.

Si perpetra la logica della politica sottobanco, dell’implicito annunciato e non spiegato; si procede senza concertazione, senza preavvisi e lo si fa sulle spalle di esercizi commerciali che all’indomani di questa operazione non sanno come organizzarsi né per valutare sistemazioni transitorie, traslochi, nuovi locali, né per regolarsi su quale impatto produrrà un’operazione, certamente necessaria, ma fortemente invasiva sulle numerose e eroiche attività commerciali che ancora sono attive.

Ci si auto elogia quotidianamente a mezzo stampa di obiettivi europei non ben precisati, di azioni sulla viabilità provinciale e si trascura incuranti lo stato di abbandono a tutti i livelli della nostra Città. Chiediamo ad horas la convocazioni dei commercianti e le associazioni di settore per comprendere quali idee e quali iniziative il sindaco e i suoi assessori intendano illustrare e intraprendere per la tutela delle attività commerciali del centro, già ampiamente martoriate dall’assenza di una programmazione politica che incentivi e potenzi una qualche necessaria, oggi più che mai, idea di Ariano.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!