Accesso Utente

Mondial Group, gli operai dal prefetto Sessa

di , Venerdì, 18 Settembre 2015

Mobilitazione a oltranza per scongiurare la chiusura dell'azienda di Montemiletto

Montemiletto- Hanno i cartelli vergati a mano appiccicati sul petto e sulla schiena. Tra le mani le bandiere sindacali e in testa un solo obiettivo: scongiurare la chiusura definitiva dello stabilimento alle porte di Montemiletto dove hanno lavorato per una vita. I 71 operai della Mondial Group, azienda leader nella produzione di vetrine frigo verticali, non si rassegnano e vanno avanti nella mobilitazione a oltranza. Ieri mattina hanno occupato per due ore la Statale delle Puglie creando notevoli disagi alla circolazione veicolare lungo la trafficata arteria che collega l'Irpinia alla Capitanata. Stamattina hanno girato tra le bancarelle del mercato settimanale distribuendo volantini alle massaie. E poi si sono diretti ad Avellino, in Prefettura, per essere ricevuti dal prefetto Carlo Sessa. Il prossimo 3 novembre la fabbrica irpina liquiderà tutti i settantuno operai senza appello, e al momento senza alcun ripensamento. Sempre nella giornata di ieri mentre a Montemiletto i lavoratori protestavano per strada altri 240 operai dell'amministratore unico Franco Monico ricevevano il benservito.

"Siamo consapevoli della gravità del momento e della crisi irreversibile- spiega Giuliano Moccia, Rsu Fiom-, ma non possiamo arrenderci e accettare supinamente quanto sta accadendo. Abbiamo tutti famiglia, e a casa dobbiamo portare il pane. Il nostro timore è che non avremo neppure la liquidazione




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!