Accesso Utente

Tarantella for Africa, al via l’evento. Premio ‘Culture Viventi’ ad Antonio Infantino

di , Mercoledì, 05 Agosto 2015

La tradizione sta per rivivere più intensa e unica che mai. L'Irpinia freme, Tarantella For Africa sta tornando. Ancora poche ore e il borgo di Montemarano sarà invaso da musiche tradizionali provenienti da ogni angolo del globo. Anche quest'anno l’Irpinia è il centro del mondo di musica e tradizioni. Tarantella for Africa, promossa dalla Scuola di Tarantella di Montemarano, sarà protagonista nel borgo irpino dal 6 all'8 agosto. Tanti gli eventi da non perdere. Tanti gli ospiti di eccezione. Su tutti lo straordinario Antonio Infantino.

Lo sciamano della musica popolare sarà protagonista domenica 8 agosto per regalare, a quanti accoreranno a Montemarano, un saggio di musica, arte e passione, offerta da chi da più di quarant'anni incanta da protagonista indiscusso i palcoscenici nazionali ed internazionali. Musicista, poeta, pittore, regista teatrale, cittadino del mondo: da Firenze in Belgio passando per l’Olanda e il Brasile. Infantino grazie alla suo impegno è stato insignito del prestigioso premio “Culture Viventi” assegnato da ICHnet( Comitato per la promozione del patrimonio immateriale) che ha designato il maestro per la sua instancabile attività di promotore e custode della musica tradizionale Ma Tarantella For Africa non sarà solo musica, saranno protagoniste l’arte, la cultura e tanta tanta natura. Quest'anno sarà possibile, grazie alla collaborazione col CAI di Avellino, avventurarsi fra le meraviglie del Monte Tuoro, il custode imponente che domina la Catena dei Picentini e rappresenta uno dei fiori all’occhiello del rinomato paesaggio irpino.

L'appuntamento è per venerdì 7 agosto alle ore 8.40 presso l'ingresso di Chiusano San Domenico – dinanzi al Crocifisso (Via Carducci). La splendida escursione montana porterà i partecipanti fra tappe suggestive alla scoperta di flora e fauna davvero uniche e di uno scenario che non può lasciare indifferenti: grotti, inghiottitoi, alberi secolari, fra lupi, cinghiali e poiane. Dalla località Castelluccio, passando per Piano del Mandano fino ad arrivare a Orto di Chuchero dove il gruppo si fermerà a riposare e ristorarsi all'ombra dei faggi. A questo punto il viaggio riprenderà attraverso Acqua del Castagno fino a condurre la spedizione a Sorgente S. Agata. L’8 agosto sarà inoltre presente l’associazione di promozione territoriale Infoirpinia per parlare della nostra provincia, delle sue eccellenze e delle sue problematiche.

Non mancheranno eventi dedicati all’arte con i laboratori condotti dal celebre Maestro Spiniello, artista irpino di fama nazionale, e dal figlio Virginiano Spiniello con i progetti “La rivolta delle Pecore” e “L’Albero Vagabondo”. Anche quest’anno la solidarietà sarà protagonista d’eccezione. Parte dei ricavi dell’evento sarà destinata a numerosi progetti di beneficenza. Si sosterrà il villaggio HEBO in Eritrea, le attività di GMA (Gruppo Missioni Africa) e una comunità in Paraguay, donando scarpe di ogni genere ai bambini che sono costretti a giocare a piedi scalzi, in condizioni di povertà estrema. La solidarietà è l’anima di Tarantella For Africa, da sempre custode dei territori in difficoltà e della fratellanza autentica dei popoli. La kermesse irpina anche l’associazione animalista Anima Randagia. Per saperne di più su Tarantella For Africa è possibile seguire la Pagina Facebook, la Pagina Evento o il Sito Ufficiale.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!