|

Accesso Utente

Ultimissime :

Il Vicesindaco Puopolo risponde al Consigliere Carmine Grasso

di , Sabato, 22 Agosto 2015

Riceviamo e pubblichiamo:

Risposta del Vicesindaco, Assessore ai Trasporti Giovannantonio Puopolo all’interrogazione da parte del Consigliere Carmine Grasso sull’Amu.

Dettagliata risposta in qualità di Assessore ai Trasporti del Vicesindaco Giovannantonio Puopolo al Consigliere Carmine Grasso il quale, in una interrogazione aveva sottoposto una serie di domande sul futuro dell’Amu (Azienda Mobilità Ufitana). Per Puopolo quanto fatto è negli atti del Consiglio comunale e snocciola ad una ad una le questioni, evidenziando anche le contraddizioni in cui è caduto il Consigliere Grasso, già Presidente dell’Amu per circa tre anni:

   «Nel ringraziare il Consigliere Carmine Grasso per  la sua gentile segnalazione sulla storia dell’Amu  contenuta nell’ interrogazione sul destino dell’azienda,  rilevo che in realtà vi è una visione leggermente distorta sia del presente che del passato.

Mentre si afferma che i risultati di razionalizzazione e di gestione dell’Amministratore Unico sono “veramente lusinghieri”, si chiede di conoscere, invece, i risultati ottenuti a metà percorso dello stesso Amministratore Unico.

Si dice che il Commissario Prefettizio “aveva visto giusto” e si dimentica che fu con delibera dello stesso organo prefettizio che, per la prima volta, fu messa in vendita la totalità delle azioni dell’Azienda con esito, come sappiamo, assolutamente negativo.

Si chiede conferma di voci di ambienti Air, come se i pettegolezzi e le indiscrezioni possano rappresentare elementi di dibattito addirittura a livello consiliare.

Ed ancora, si chiede  quali siano i programmi dell’Amministrazione per la gestione complessiva dei trasporti pubblici locali, dimenticando che la competenza in termini di programmazione appartiene all’organo consiliare che è stato investito sulla questione Amu, da questa Amministrazione, per ben sei volte in un anno di attività.

Si dimentica, inoltre, che l’organo esecutivo dell’Ente ha affidato all’Amu, con puntuali atti deliberativi,  tutti i servizi collaterali possibili, relativi al controllo della sosta, trasporti straordinari, trasporti agevolati e così via.

Mi preme ricordare- prosegue Giovannantonio Puopolo- quanto questa  Amministrazione abbia a cuore le sorti dell’azienda; difatti, durante questo anno c’è stato un impegno forte per metterla al sicuro da eventuali travolgimenti di natura finanziaria a seguito dei grossi problemi che l’hanno interessata e che vengono da lontano.

Tanto è ben noto a chi legge/ ascolta e che, non posso non ricordare, ha avuto a che fare con le passate gestioni.

E’ sotto gli occhi di tutti ed è scritto nelle carte  quanto fatto:

  • Abbiamo disposto il trasferimento dei mezzi Amu nell’area di proprietà dell’azienda in località Scarnecchia, mettendo fine ad una annosa questione con l’Air, evitando così un inutile e gravoso contenzioso per l’Ente, oltre a decongestionare il traffico sulla rotatoria a Cardito già difficile.
  • Abbiamo ottenuto dalla Provincia l’aumento dei Km di percorrenza sul tenimento comunale sia per l’anno 2014 che per il 2015, con notevole impegno dell’Amministrazione.
  • Affidato all’Amu il controllo della sosta a pagamento con trasferimento alla stessa dell’intera somma ricavata.
  • Affidata all’Amu anche la gestione di apertura e chiusura del silos in località Calvario, consentendo così, il reimpiego di personale in tale attività.
  • Numerosi gli incontri  che si sono svolti nella sede comunale tra l’Amministrazione, l’Amministratore unico, ed i rappresentanti sindacali per concordare interventi tecnici – finanziari per una riorganizzazione ed un risanamento dell’attività al fine di evitare il suo dissesto finanziario con le possibili conseguenze a scapito del personale e dell’utenza tutta che riceve dall’Amu un servizio pubblico.
  • Il Comune di Ariano Irpino, inoltre, in qualità di Socio Unico della partecipata ha provveduto a trasferire all’Amu non solo le risorse necessarie per la gestione ordinaria dell’azienda, ma anche quelle straordinarie per consentire l’acquisto di nuovi mezzi nonché la riparazione e la manutenzione di quelli già esistenti.
  • L’Ente, infine, sta trasferendo annualmente- e così per tre anni- le somme necessarie per far fronte alla situazione debitoria accumulata negli anni al fine di determinarne il loro azzeramento. 

Tutto ciò chiarisce senza ombra di dubbio l’attenzione dell’Amministrazione nei confronti della  sua partecipata e tutto quanto si sta facendo per consentire alla stessa di continuare senza difficoltà la sua attività considerando l’apprezzabile servizio pubblico che svolge per la nostra collettività.

Chi quindi- conclude l’Assessore ai Trasporti- muove accuse alle iniziative intraprese ed al senso di responsabilità dimostrato, parla senza avere cognizione di causa della questione o perché non ha seguito fino in fondo le vicende dell’Amu dell’ultimo anno, o perché, forse, non partecipa abbastanza alla vita di questa Città ».  


Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;