Accesso Utente

Pietradefusi, Venticano e Torre eleggono Belmonte presidente. Sono stati i primi borghi irpini a consorziare i servizi

Tre borghi antichi un'unione moderna. Pietradefusi, Venticano e Torre le Nocelle anticipano tutti, e con largo anticipo sui tempi, danno ufficialmente il via all'Unione del Medio Calore, la prima costituita in provincia. Nata dieci anni orsono, prima ancora della spending review e della riforma Delrio. I tre centri hanno scelto di unificare i servizi essenziali: dalla Polizia Locale allo spazzamento delle strade fino alla mensa e trasporto scolastico. Un'unione ante litteram appunto per abbattere i costi e offrire servizi efficienti alle comunità. Giulio Belmonte, sindaco di Pietradefusi e presidente dell'ASI, è stato eletto Presidente del Medio Calore.

A stretto giro saranno nominati pure i sei consiglieri che formeranno la giunta sovracomunale. Alla fine ai tre Municipi rimarrà solo l'ufficio anagrafe. Sarà costituita una centrale unica di committenza per gli appalti. "Ai miei colleghi chiedo collaborazione- dichiara Belmonte-. Siamo stati i pionieri in questo senso, e non potevamo più tirarci indietro. Questa è una sfida per noi e per il territorio che merita di essere rilanciato e valorizzato. Le risorse non ci mancano, e non manca nemmeno la volontà di crescere insieme". Della serie: l'unione fa la forza, e anche la differenza. Ora comincia una stagione nuova per il medio Calore e per l'Unione che parte ufficialmente sotto buoni auspici e propositi da parte delle tre amministrazioni comunali che hanno scelto di unificarsi e consolidare i progetti per il futuro prossimo del comprensorio




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!