Accesso Utente

Viadotto Del Duca, pronto alla riapertura. Abbattuto un anno fa, ricostruito in tempi da record

di , Lunedì, 15 Giugno 2015

Come l'araba fenice: è rinato dalle sue macerie. E così si riuniscono le due sponde del vallone Del Duca. L'omonimo viadotto, al confine tra i Comuni di Pietradefusi e Torre le Nocelle, demolito e ricostruito in un anno, da mercoledì, dopo il collaudo, sarà nuovamente transitabile.

Il cantiere aperto lo scorso anno dopo l'abbattimento dell'infrastruttura ad alto rischio cedimento è stato appena chiuso. L'Anas ha provveduto in questi giorni a rimuovere anche la segnaletica verticale che indicava all'utenza stradale percorsi alternativi per raggirare l'ostacolo.

L'opera metallica che ha congiunto le sponde è stata realizzata da un'azienda locale di carpenteria.

 

Il cavalcavia strategico nei collegamenti sulla Statale 7 andava messo in sicurezza: un'opera di somma urgenza finanziata lautamente dal Ministero dei Trasporti. Un lavoro straordinario, e di alta ingegneria, è stato portato a termine, e con successo, in pochi mesi tenendo conto dell'imponenza e delle difficoltà logistiche dell'area. E' stata una corsa contro il tempo, e pure contro il maltempo durante il periodo invernale. Pochi chilometri più giù, in direzione di Dentecane, nei mesi scorsi è stato compiuto un altro eccezionale lavoro ingegneristico, sempre a un viadotto che prende il nome dalla maggiore frazione di Pietradefusi. In questo caso, l'impresa è stata più ardua dal punto di vista tecnico perché si è dovuta risollevare l'infrastruttura che si era abbassata a causa dell'usura e delle intemperie. Un lavoro sofisticato realizzato sempre dall'Anas in tempi ragionevoli per contenere i disagi dell'utenza automobilistica. Negli ultimi mesi l'intero tracciato della Statale 7 Appia, specie quello che va da Venticano a Pratola Serra, è stato interessato a un restyling necessario e urgente in considerazione dell'elevato flusso veicolare quotidiano. Il disagio maggiore adesso è stato rappresentato dalle deviazioni causate dai lavori di rifacimento del viadotto Del Duca, spartiacque strategico divenuto sorvegliato speciale da parte dei tecnici e del personale dell'Anas da quando sono state avvistate le prime crepe nell'asfalto. 




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!