Accesso Utente

Castagnozzi a Carchia: "Ariano non è il deserto della Patagonia"

di , Venerdì, 30 Novembre 2012

"Il dato politico eclatante è rappresentato dal fatto che in queste primarie di coalizione a cui hanno aderito ben quattro partiti ad Ariano, la partecipazione si è ridotta a 600 votanti. I numeri non sono contestabili perché rappresentano un dato assoluto. Discutibile è, invece, la motivazione addotta dal “segretario” Carchia e che è estremamente indicativa delle sue qualità politiche. Ariano non è il deserto della Patagonia e, se anche lo fosse, dovrebbe spiegarmi, Carchia, perché e come, nelle altre primarie, i cittadini di Ariano hanno partecipato in maniera massiccia e in situazioni politiche ben più difficili. L’argomentazione riferita alle grandi distanze e al fatto che io non abbia partecipato alle due (sic) manifestazioni pubbliche organizzate dal segretario in due anni mi conferisce un potere taumaturgico straordinario lo stesso che attribuisce a se stesso che, organizzando una manifestazione all’anno, ritiene sufficiente per fare politica e operare il miracolo della diffusione del suo verbo. La verità che sta tutta nel risultato delle primarie, può essere arricchita da una sola constatazione: i congressi vanno celebrati con onestà, non basta la nomina dei grandi elettori per costruire un soggetto politico: c’è bisogno, secondo me e non solo secondo la mia opinione, di individui con idee, con capacità organizzative e intellettuali, di gente in grado di guardarsi intorno, cogliere i problemi e capace di uscire dal miserabile concetto che basta solo una riunione al mese, al chiuso di una sezione, per fare politica".




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!