Accesso Utente

Ettore Zecchino a sostegno del comitato "No Petrolio in Irpinia"

di , Sabato, 16 Febbraio 2013

Ettore Zecchino ha inviato la seguente lettera al Comitato “No Trivellazioni petrolifere in Irpinia”:

 “A voi tutti componenti del Comitato, desidero con forza testimoniare vicinanza e adesione alla battaglia che state portando avanti con coraggio per la giusta difesa del nostro territorio e del suo futuro.

Gli impegni stringenti di questa campagna elettorale mi impediscono di essere fisicamente presente al convegno di Taurasi, ma – unitamente all’augurio di far scaturire dal dibattito odierno riflessioni importanti – voglio assicurare con chiarezza sostegno politico ed istituzionale alle ragioni della vostra mobilitazione.

Sono infatti convinto che occorra richiamarci allo spirito del principio di “precauzione” affermato nella Conferenza di Rio de Janeiro sull’Ambiente del 1992 che raccomanda agli Stati  “un approccio cautelativo”. Ovvero in assenza di una piena certezza scientifica sull’impatto che l’attività umana può avere sull’ambiente, ci impone di astenerci da comportamenti  che possono potenzialmente determinare  danno grave o irreversibile.

Se la scienza non è in grado di escludere conseguenze negative sull’ambiente, allora il principio di precauzione ci dice espressamente che dobbiamo fermarci.

Studi autorevoli mettono in guardia sui pericoli delle trivellazioni nelle aree a rischio sismico. E noi che in Irpinia siamo profondamente e duramente stati segnati dall’incubo del terremoto, non possiamo che schierarci dalla parte della prudenza e del buon senso.

 




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!