Accesso Utente

Flumeri, prima visita pastorale del vescovo Melillo

di , Lunedì, 17 Agosto 2015

Flumeri prima visita Pastorale del Neo Vescovo S. E. Mons. Sergio Melillo.  

Ieri pomeriggio 16 agosto 2015 al suono delle campane a festa della Chiesa Madre e di quella di San Rocco e contestualmente dallo sparo di fuochi d’artificio, è stato salutato all’ingresso del paese di  Flumeri, il Neo Vescovo della Diocesi di Ariano Irpino / Lacedonia, S. E. Mons. Sergio Melillo.

Ad accoglierlo, alla testa di una processione formata da fedeli, il Parroco Don Claudio Lettieri regista impeccabile dell’evento, perché trattasi di una delle prime visite pastorali, che il Vescovo ha iniziato a fare nella vasta diocesi. 

Presenti autorità civili, militari e associazioni;  il Sindaco di Flumeri Angelo A. Lanza, il Comandante la Stazione dei Carabinieri di Flumeri Maresciallo Franco Strazza, la pittrice Antonietta Raduazzo Martino Presidente dell’Associazione di Volontariato Bagliori di Luce e le due associazioni della Protezione Civile Flumerese Rinaldi Giuseppe e Francesco Giacobbe che, sono stati di supporto a Sonia Schena Sottotenente e Mimmo Mannarino Tenente, entrambi della Polizia Municipale di Flumeri, per disciplinare il traffico che, in questo periodo di festività è stato sempre molto intenso.

La venuta a Flumeri di S.E. Sergio Melillo è coinciso, con la festa di San Rocco che, ogni anno si celebra a Flumeri il 16 agosto. Per tale ricorrenza ritornano a Flumeri tutti quelli che, per motivi di lavoro sono costretti ad allontanarsi dal paese e per questa  ricorrenza puntualmente ritornano.

Sua Eminenza Sergio, ha concelebrato con i Sacerdoti presenti la Messa  Solenne e nella Sua Omelia ha ricordato che, “ i poveri sono i destinatari privilegiati del Vangelo e l’evangelizzazione rivolta gratuitamente a essi è segno del Regno che Gesù è venuto a portare“. Occorre affermare senza giri di parole che, esiste un vincolo inseparabile tra la nostra fede e i poveri, per questo motivo non lasciamoli mai soli . Al termine della Santa Messa, ha ricevuto sul sagrato della Chiesa Madre, l’omaggio dei fedeli e dove ha esposto l’ostensorio dell’Ostia Consacrata, per l’adorazione e la benedizione eucaristica.

E’ seguita la processione, portando a spalle la statua di San Rocco per le vie del paese e la festa è terminata nella serata con uno spettacolo canoro e lo sparo alle ore 24.00 dei fuochi pirotecnici della nota ditta beneventana: la PIROMAGIA Srl di Russo Gaetano da Pannarano (BN) che, ha estasiato per il gioco dei fuochi, gli spettatori presenti.

Un sentito ringraziamento a nome dei fedeli, va al presidente  del Comitato Festa Don Claudio Lettieri e ai suoi collaboratori in primis Salvatore Zimbardo e Giuseppe Caruso, per la loro disponibilità e la volontà di proseguire la collaborazione, per la valorizzazione del territorio e la programmazione di ulteriori iniziative religiose, ricreative e culturali a Flumeri.




Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!