Accesso Utente

"Forza e coraggio" ragazzi. Vi vogliamo così. Parte bene Puzio

di , Domenica, 28 Settembre 2014

ARIANO IRPINO - La nostra migliore prestazione in campionato da quando siamo partiti arriva in un match che definire impegnativo è riduttivo. L'Ariano tira fuori, volendo giocare con il nome dei nostri avversari, una grande forza e un enorme coraggio e va a prendersi un punto fondamentale nella corsa alla salvezza. La sfida del “Renzulli” contro la Forza e Coraggio si chiude con il punteggio di 0-0. Sulla panchina arianese fa il suo esordio Antonio Puzio, annunciato in serata a sorpresa dalla società del Tricolle. L'allenatore, esonerato dopo quattro partite tra campionato e coppa dal Cervinara, approda con umiltà e serietà ad Ariano Irpino e subito ottiene una grandissima risposta dai ragazzi. Gara encomiabile sotto il profilo dell'impegno, in cui i più quotati avversari hanno trovato delle complicazioni forse per loro inattese. Merito di una Vis Ariano attenta e capace di arginare gli attacchi degli avversari, riuscendo spesso anche a ripartire e ad impensierire la difesa dei beneventani.

La cronaca. Il primo squillo della partita è di marca arianese. Marinaccio recupera palla al limite dell’area di rigore e fa partire un tiro che finisce alto al minuto 6. Al 10’ rispondono gli ospiti con un bel tiro da fuori di Monticelli, sul quale è molto bravo Federici a deviare in corner. L’Ariano è ispiratissimo nella prima parte di gara e al 14’ Errico ci prova con un bel tiro dalla destra, spedendo il pallone sull’esterno della rete. Al 24’ l’occasione più ghiotta per i padroni di casa: Parisi è incontenibile sulla fascia e serve Cutabile, che scatta sul filo del fuorigioco e scarica verso la porta. Il tiro di Cutabile, però, è debole e Zotti para distendendosi. Dopo questa azione i ritmi della gara si abbassano e tutto sembra lasciare intendere che si andrà al riposo sullo 0-0. Sarà così, ma negli ultimi dieci minuti viene fuori la superiorità della Forza e Coraggio, che improvvisamente trova spazi inaspettati e si rende pericolosa. La partita potrebbe cambiare quando Caruso fa partire un gran tiro da fuori area al 43’, ma il pallone si stampa sul palo. E’ la più grande occasione della partita. Allo scadere del tempo un altro bel tiro da fuori di Calabrese, che termina in out. Il primo tempo finisce con la Forza e Coraggio che sembra aver trovato la chiave per sbloccarla e con la Vis Ariano a corto di ossigeno dopo un primo tempo giocato molto bene, ma in cui sono state spese molte energie. Sospiro di sollievo, dunque. Nella ripresa cambia la gara della squadra di casa. L’iniziativa, in modo ancor più marcato, viene lasciata alla squadra di Antonello Mauro, quest’ultimo espulso durante il match. Al 12’ è ancora Caruso a prendersi la scena con un colpo di testa su assist dell’ottimo Amabile. La palla, però, finisce fuori. Ancora un colpo di testa di Caruso al 17’, ma l’esito è il medesimo. L’Ariano controlla bene e al 35’ per poco non passa. Dopo un rimpallo la palla arriva tranquillamente in direzione di Zotti, che però perde la sfera; Purcaro è lì ma si accorge dell’errore del portiere giallorosso con un secondo di ritardo. Altra occasione per i padroni di casa al 40’ con un ottimo Marinaccio, che ci prova dal limite dell’area, ma il suo tiro finisce alto. La Forza e Coraggio non ne ha più e l’Ariano addirittura sembra poter provare il colpaccio. Ma in pieno recupero è la formazione beneventana a rendersi ancora una volta pericolosa, dando l’ultimo sussulto alla partita. Prima con un presunto fallo in area sul quale l’arbitro lascia correre e sul quale, in realtà, non ci sono neanche molte proteste da parte degli ospiti. Poi con un gran tiro di Capone, sul quale Federici dice “no”. E’ l’ultima occasione. Sul rilancio il signor Mollo dice che può bastare così. Finisce 0-0. Forza e Coraggio che perde il primato e viene agganciata al secondo posto dalla Scafatese, ma che mantiene l’imbattibilità e l’inviolabilità della porta. Ci sarà tempo per fare altri punti. L’Ariano, invece, rialza la cresta dopo i due stop contro Gragnano e Scafatese. La squadra del Tricolle trova un punto importantissimo per il morale e per la classifica, proprio nel giorno dell’esordio del nuovo tecnico, che ottiene un risultato prezioso pur non avendo mai avuto la squadra a disposizione. E pazienza se l’appuntamento con la vittoria è ancora rinviato. Oggi va benissimo così. Con questo spirito siamo certi che i punti arriveranno. Ora onoriamo l'impegno di coppa contro la Calpazio e andiamo a dire la nostra domenica prossima in casa della Mariglianese. Questo è l'Ariano che tutti vogliamo vedere.

Dichiarazioni. Soddisfazione per Antonio Puzio. L’ex tecnico del Cervinara, alla sua prima panchina nella Vis Ariano, non nasconde la sua contentezza per l’ottimo pareggio interno: “Partita positiva. I ragazzi hanno dato l’anima. Conoscevo gli avversari e ho cercato di bloccare i giocatori più importanti. Nel complesso credo che il risultato sia giusto. Nel primo tempo ci abbiamo provato, mentre nella ripresa siamo stati più attendisti, anche se siamo comunque riusciti a creare dei pericoli. Poi è normale avere un minimo di timore, soprattutto quando giochi con una squadra composta quasi interamente da giovani, che sfida una squadra molto forte come quella di oggi. Con qualche innesto questa squadra può davvero far bene e togliersi molte soddisfazioni. Questi ragazzi danno l’anima ed è già tanto; hanno solo bisogno di qualcuno esperto al loro fianco”. E sull’impegno di mercoledì in Coppa Italia contro la Calpazio, il mister dice: “Non ho mai dato troppa importanza alla Coppa Italia. La gara di mercoledì sarà solo un test per la prossima partita di campionato dove proveremo nuove soluzioni tattiche”. 

A parlare è anche il d.g. Carmine Santoro, che si complimenta con Puzio, ma che ha anche belle parole per Mario Grasso, traghettatore delle ultime due gare post-Montanile: "Un grazie di cuore da parte mia e di tutta la società a Mario Grasso per l'impegno profuso in questa fase di transizione dal vecchio al nuovo allenatore. Lo ringraziamo anche per come si è messo a disposizione nei confronti dell'allenatore nuovo, appena arrivato. Mario fa parte del nostro progetto sui giovani, sposato pienamente anche dall'allenatore Puzio. Mario Grasso sarà il responsabile di tutto il settore giovanile. Contiamo molto su di lui perché lui è uno di noi. Un grazie di cuore davvero per tutto ciò che ha fatto in questi giorni".

Con questo spirito siamo certi che i punti arriveranno. Ora onoriamo l'impegno di coppa contro la Calpazio e andiamo a dire la nostra domenica prossima in casa della Mariglianese. Questo è l'Ariano che tutti vogliamo vedere.

 

Vis Ariano: Federici, Di Gruttola, Parisi, Memoli (36’st Jonathan), Spaccamiglio R., Bravoco, Cutabile, Marinaccio, Errico, Santosuosso, Purcaro. All.: Puzio

Forza e Coraggio: Zotti, Candrina, Fiscariello (27’st Musco), Caruso, Calabrese, Pagnozzi, Amabile (15’st Capone), Monticelli, Brogna S., Grieco (33’st Mandato), Brogna L. All.: Mauro

Marcatori: -

Arbitro: Mollo di Castellammare di Stabia

Espulsi: Mauro (allenatore) dalla panchina per proteste

Ammoniti: Memoli, Bravoco, Santosuosso, Candrina, Fiscariello, Monticelli, Brogna S., Capone, Musco



Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!