Accesso Utente

Yari Selvetella: "Vi racconto la mala romana". Il giornalista Rai a San Mango sul Calore presenta 'La banda Tevere'

di , Lunedì, 24 Agosto 2015

Straordinario successo letterario per il cronista di origini irpine

San Mango sul Calore- Ha 38 anni e a ottobre diventerà papà per la seconda volta.

Yari Selvetella, giornalista Rai (conduce Il Caffè di UnoMattina ) e scrittore di successo, ha origini irpine ma è nato e cresciuto a Roma. Conosce molto bene le periferie capitoline e il male che vi si annida. Esperto di cronache e prima ancora di musica (suona il clarino).

Ha all'attivo decine di romanzi e saggi. E' un caso letterario la sua ultima fatica: 'La banda Tevere' presentato nell'aula consiliare di San Mango sul Calore il borgo dei nonni di Yari.

Grazie alla Pro Loco Sammanghese presieduta dal prof Fiorenzo Iannino, e in collaborazione con l'amministrazione comunale guidata da Gennaro Uva, l'evento allestito ha riscosso una vasta partecipazione di pubblico e apprezzamenti unanimi.

La tematica in fondo è di stretta e pregnante attualità. L'analisi del testo snocciolata con spirito critico e affabulatorio dal prof Nicola De Blasi, uno dei massimi linguisti italiani e docente alla Federico II, è stata molto interessante e ha offerto spunti al dibattito.

"Sono davvero fiero di avere origini irpine e di essere accolto così bene nella mia terra- ha detto il giornalista Selvetella-. La criminalità romana non è certo dissimile da quella campana per ferocia e per il fiuto affaristico. Negli ultimi anni ha subito un'evoluzione peggiore: dalla banda della Magliana a Mafia Capitale passando per i business dei Casamonica.

I silenzi, l'omertà, non fanno che aggravare l'attecchimento delle mafie sul territorio.

Nel libro racconto la storia di un delinquente e mi sforzo di vedere il mondo dalla parte sua. In fondo Tevere, è il nickname del protagonista, è un fallito ma di animo buono che cerca a modo suo di rifarsi una vita e dare un futuro alla figlia Monia che ha imboccato una strada diversa dalla sua". Alla fine, c'è redenzione pure per i 'cattivi' per chi si ribella alle regole e cerca di sovvertirle a suo piacimento. Di sicuro, sentiremo parlare molto e a lungo dello scrittore Yari Selvetella. 'La banda Tevere' è già un fenomeno letterario. Non a caso è stato editato da Mondadori.



Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!