|

Accesso Utente

Ultimissime :

Silvio Renzulli, la passione non può entrare

di , Lunedì, 27 Gennaio 2020

Fatti,cronaca e riflessioni. Questo è quello che leggerete in questo articolo su quanto accaduto ad Ariano Irpino domenica 26 gennaio 2020.

Fatti: che Vis Ariano Accadia-Grotta, partita considerata a rischio per l’ordine pubblico (???), si dovesse giocare il 26 gennaio 2020 è cosa nota da mesi. Che il “Silvio Renzulli” di Ariano Irpino abbia una capienza ridotti a 200 posti (150 per la squadra di casa, 50 per quella ospite) è cosa che sapevano in pochi sul Tricolle. Che l’impianto arianese abbia bisogni di lavori per avere una capienza più adeguata ad una città di oltre 20mila abitanti e che ha una squadra di calcio che sta giocando un campionato d’Eccellenza di vertice. Prima dello storico derby tra le due squadre non è stata fatta alcuna comunicazione pubblica che il suddetto impianto avesse una capienza ridotta. Un altro fatto è che in questi giorni Ariano Irpino vive un vuoto amministrativo, in quando il sindaco è dimissionario.

 


26 gen


Cronaca: decine di persone, che avrebbero regolarmente pagato il biglietto (Vis Ariano Accadia-Grotta avrebbe visto tutti paganti, visto che non erano validi abbonamenti e accrediti), sono rimaste fuori dal “Silvio Renzulli”. Ma queste stesse persone hanno assistito alla partita nella zona antistante l’impianto e dalla Villa Comunale. Le condizione di sicurezza di talune persone non erano certo ottimali, ma fortunatamente non è successo nulla di pericoloso. Dopo la partita si viene a sapere che la società Vis Ariano Accadia aveva fatto richiesta di aumentare la capienza del “Silvio Renzulli” (400 per la squadra di casa, 200 per la squadra ospite),con tutte le cure del caso. Certo presentare tale richiesta il 24 gennaio (48 ore prima dell’evento) non è proprio il massimo della lungimiranza, ma è stata comunque inevasa. Vis Ariano Accadia-Grotta si è disputata regolarmente: hanno vinto i padroni di casa per 4-2.


26 ge


Riflessioni: in un paese di montagna com’è Ariano Irpino lo sport è un passatempo per tanta gente, soprattutto nel weekend. Sul Tricolle ci sono eccellenze come la Vis Ariano Accadia e la Farmacia del Tricolle Basket. Poi ci sono tante altre realtà sportive, che con tanta fatica portano avanti i rispettivi progetti. Non solo lo sport, ma anche altri eventi pubblici ad Ariano hanno avuto o stanno avendo difficoltà con tutte le autorizzazioni del caso da avere per organizzare tali eventi. In un paese che non ha un vero e proprio cinema (o un centro commerciale), lo sport è un divertimento per tante persone di tutte le età e di tutte le estrazioni sociali. È dovere di tutte le istituzioni mettere in condizione lo spettatore di fruire al meglio di uno spettacolo. Domenica 26 gennaio 2020 la passione per lo sport è rimasta fuori dal “Silvio Renzulli” di Ariano Irpino. Una pagina triste della storia dello sport arianese. E forse non solo dello sport.

 

Ma chi ha la passione nel cuore non può essere fermato da un portone chiuso. “Noi non supereremo mai questa fase”, che tutti se ne facciano una ragione. Tutti. 


Tags

Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!