Accesso Utente

Rissa nel carcere di Ariano, la nota OSAPP

di , Martedì, 04 Agosto 2015

Dal segretario regionale OSAPP riceviamo e pubblichiamo:

Ancora una rissa aizzatasi fra detenuti in Campania, nel penitenziario di Ariano Irpino, all’interno del reparto detentivo denominato a regime aperto del nuovo padiglione, diversi detenuti coinvolti, decisivo è stato l’intervento della Polizia Penitenziaria che ha evitato il peggio, a dichiararlo e il Segretario Regionale OSAPP Campania Vincenzo PALMIERI. Urge incremento dell’organico di Polizia in tutti i ruoli perché il carcere di Ariano irpino ha un elevato sovraffollamento di detenuti e una consistente penuria di personale in tutti i ruoli del Corpo e in altre figure professionali operanti nelle altre aree dell’amministrazione penitenziaria. Continua Palmieri – Modifiche legislative, sentenza europee– commissioni etc… dovevano creare presupposti per condizioni di migliore vivibilità per tutti di vita detentiva degni di un paese civile qual è l’ITALIA e nonostante gli sforzi compiuti dell’Amministrazione, continuano a ripetersi situazioni di criticità che colpiscono il sistema e pregiudicano la sicurezza, ovviamente, a farne le spese è sempre e solo la Polizia Penitenziaria. Noi dell’OSAPP continueremo con ferma intenzione a richiedere immediate iniziative agli organi del DAP, per rendere in maggior misura, sicuro il sistema penitenziario Arianese e tutto ciò che è in esso, atteso la diversità di soggetti pericolosi ristretti, al fine di rendere più agibile il lavoro delle donne e uomini Polizia Penitenziaria, fin quando persisteranno i gravi rischi per gli operatori in un sistema obsoleto e desueto nella forma e nella sostanza. Al personale TUTTO della CC Ariano Irpino va la nostra vicinanza sia come segreteria Regionale che Generale.



Commenti


Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!