|

Accesso Utente

Ultimissime :

Raffaella Modugno parla dell’eterno conflitto tra le donne e la bilancia

di , Sabato, 15 Dicembre 2012

Da sempre le donne sono in lotta con la bilancia. Ma care amiche, a soffrire non sono soltanto le comuni mortali. Anche le top piangono e a volte devono scontrarsi con gli odiati rotolini. Tempo fa, sul web, girava la notizia del licenziamento della modella Mila Kunis da parte di Dior. Per quale motivo? Mila Kunis sarebbe stata scaricata dalla maison francese a causa dei chili di troppo. Insomma, licenziata perché grassa. Siamo curiosi di conoscere il vostro parere, amici di CittàdiAriano. Intanto abbiamo posto qualche domanda sull’argomento alla bellissima fotomodella arianese Raffaella Modugno, protagonista del calendario Riello 2013.

Raffaella, cosa pensi in merito al licenziamento di Mila Kunis?

Lo ritengo un motivo futile, ma evidentemente abbastanza importante per il brand Dior come per tante altre case di moda che conducono molte modelle all'anoressia e , che quest’ ultime accettano pur di lavorare. Questa notizia andrà a confermare la certezza, che molte giovani oggi hanno, per cui una donna non può fare carriera, qualsiasi carriera, se non ha una immagine adeguata al ruolo. Inoltre va sfatare le dichiarazioni di intenti di molte case di moda, negli ultimi tempi, che si erano aperte alla 44.

Hai mai avuto problemi del genere?

Quando ho iniziato, non avendo ancora, per cosi dire, un' identità' nel campo della moda, non nego di aver incontrato ostacoli per le mie forme generose, sentendomi dire " non vai bene, non sei adatta". Ma con gli anni e con l’ esperienza sono entrata a far parte di un mercato diverso rispetto a quello che si e' abituati a vedere in passerella, che e' quello del Conformato, taglia 44, diventando la Testimonial di molti brand per donne formose. La magrezza richiesta in passerella non corrisponde al corpo delle donne italiane.Si parla di taglie 36/38, taglie che difficilmente una ragazza alta 1,75 cm( requisito minimo richiesto per l’ alta moda) possa realmente avere, considerando appunto la statura. Molte modelle sono ragazze dell’ Est,quindi con una corporatura molto più esile rispetto al canone italiano, ma tante altre si ammalano per rientrare nei centimetri richiesti.

Commenti


Articoli Correlati

Ti piace Cittadiariano.it? Aiutaci a migliorarlo: basta un "Mi piace"   :)
;