Accesso Utente

Caso Tarsu, scontro tra le sigle sindacali. Soddisfazione di Coldiretti | Video

di , Sabato, 25 Gennaio 2014

La vicenda del «caro Tarsu» nelle zone rurali si è trasformata in uno scontro tra le varie rappresentanze dei produttori agricoli. Con annunci contrastanti sui risultati raggiunti dopo i vertici con il Commissario Prefettizio, Elvira Nuzzolo.

La Coldiretti, che ha preferito agire da sola, ottenendo incontri separati con il Commissario Prefettizio, ritiene di aver ottenuto il massimo: l'esenzione totale per la tassa sugli immobili annessi e strumentali all'azienda per gli imprenditori agricoli iscritti alla Camera di Commercio e titolari di un contratto di smaltimento dei rifiuti speciali e il 30% della tassa per la parte degli immobili adibiti ad abitazione.

Le altre associazioni sostengono che il Commissario Prefettizio si è impegnato a ricedere i costi con Irpiniambiente e a destinare eventuali residui al recupero della tassa per i residenti nelle zone rurali.

Ad ogni modo resta in piedi la volontà di ricorre al Tar.Da parte del Comune, per il momento, nessun atto formale.



Articoli Correlati

Rimani sempre aggiornato, diventa nostro Fan su Facebook!